Carissimo Pinocchio..

Il monumento dedicato a Pinocchio si trova in Corso Indipendenza, al centro di quello che un tempo era un parco giochi e che oggi invece è soltanto uno spazio che reca in un triste stato di abbandono. 
Opera dello scultore Attilio Fagioli (1877-1966), la statua-fontana fu inaugurata il 19 maggio 1956 e rappresenta Pinocchio trasformato in bambino, in piedi su un pilastro, che sovrasta il corpo inanimato del burattino che era prima della trasformazione. 

Ai fianchi del basamento la statua del gatto e la volpe, personaggi significativi nella storia di Pinocchio, che tutti o almeno la maggior parte di noi,conosciamo. Al centro del pilastro una frase composta dal poeta Antonio Negri:

COM’ERO BUFFO QUANDO ERO UN BURATTINO – E TU CHE MI GUARDI SEI BEN SICURO D’AVER DOMATO IL BURATTINO CHE VIVE IN TE?


Fino a poco tempo fa il monumento di Pinocchio versava in uno stato di totale abbandono. La statua del gatto era sparita e ne restava solo la base, dove una volta poggiavano le zampe, il naso del burattino era stato spezzato, la fontana era stata chiusa e la vasca veniva danneggiata giorno dopo giorno sempre di più. Fortunatamente nel dicembre del 2013 sono stati ultimati i lavori di restauro e oggi la statua è tornata all’aspetto originale, nonostante l’incoscienza e l’indecenza di persone ignoranti che hanno deciso di imbrattarla con le bombolette dopo pochissimo tempo dopo la fine del restauro. 

 La statua-fontana al suo antico splendore: 

  

La statua-fontana prima del restauro:
  

E dopo il restauro (Visibilmente danneggiata).

  
Il burattino presente alla base del pilastro.
 

Annunci

12 pensieri su “Carissimo Pinocchio..

  1. Da buona Toscana non posso non amare immensamente la favola di Pinocchio. Sono stata innumerevoli volte a visitare il parco di Pinocchio a Collodi (in provincia di Pistoia), con annesso giardino botanico, ed è una meraviglia!!! Trovo che la statua di Milano sia bellissima e molto, molto significativa. Anche la frase scritta è molto bella e fa riflettere…noi che pensiamo di essere uomini liberi, in realtà, siamo solo dei burattini tirati da fili in mano a gente potente e molto, molto pericolosa…quasi nessuno ha la volontà, l’onestà ed il coraggio di essere veramente se stesso in questa società in cui tutti dobbiamo essere omologhi degli altri, quasi delle insignificanti repliche a cui devono per forza piacere o non piacere le stesse cose…Era più libero Pinocchio da burattino che non da bambino…e noi, come lui, siamo legati anche se crediamo di esserci liberati dalle catene!!! Detto questo odio i vandali con tutto il mio cuore!!! Sono dei criminali schifosi!!! Che divertimento ci sarà a deturpare un magnifico monumento ed, inoltre, a scriverci sopra non appena questo è stato ristrutturato??? Non ho parole!!! Bellissimo articolo, come sempre, e perdonami se mi sono dilungata troppo. Un bacio enorme e buon inizio di settimana.

    Liked by 1 persona

  2. Grazie, non sapevo del monumento a Pinocchio, passerò a trovarlo alla prima occasione. Bellissima la foto d’un tempo, con i bambini che giocano con l’acqua. E complimenti per l’obiettività, io tendo distogliere lo sguardo da ciò che mi avvilisce…

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...