Segni dal passato.

Un tangibile ricordo dei bombardamenti che avvennero su Milano nell’agosto 1943 sono i fori prodotti dalle schegge delle bombe sui lampioni che si trovavano in prossimità durante lo scoppio
in piazza della repubblica. 

Purtroppo occorre dire che tra poco i vecchi pali saranno definitivamente rimossi e Milano perderà una testimonianza semplice ma visibile e molto significativa del tragico bombardamento che la distrusse quasi completamente.

Devo dire che trovarsi davanti a uno di questi pali è una esperienza davvero emozionante, che ci ricorda sia un importante evento storico ma anche di come ci si possa sentire impotenti rispetto alla guerra e alla distruzione che questa ha portato.

   

 

Annunci

9 pensieri su “Segni dal passato.

  1. Mi sono venute le lacrime agli occhi guardando quelle foto e pensando quanto dolore, quanta sofferenza, sangue e morte stiano dietro a quei pali straziati. Mi è venuto veramente un colpo al cuore!!! Hai ragione, questi pali andrebbero preservati come reperto storico e non sostituiti e buttati via come scarti, perché rappresentano uno de periodi più drammatici della storia, la nostra storia e quindi sono importantissimi. Grazie di avermi fatto vedere queste foto che mi hanno commosso così profondamente, grazie dal profondo del cuore, un bacio immenso amica, ti voglio bene, ti auguro una felicissima Pasqua insieme a tutti i tuoi cari

    Liked by 1 persona

  2. Grazie per l’informazione!Non si potrebbe portarli in qualche museo storico dando una degna collocazione? non conosco bene la realtà museale milanese,qui in Friuli ce ne sono diversi, anche piccoli, ma che raccontano la storia di quel specifico territorio.Per non dimenticare i fatti, le persone, i luoghi e…gli oggetti.
    Buona Pasqua e a presto.Mandi Mandi.Beta

    Liked by 1 persona

  3. Nutro da sempre un grande interesse per la storia della seconda guerra mondiale, passione che mi ha portato a visitarne le vestigia in tutta Europa. E’ sempre motivo di meraviglia trovarne testimonianze anche fuori casa come quelle che qui ci hai mostrato. Ennesima prova della portata del dramma che coinvolse i nostri nonni. Rimuovere quei pali avrebbe giustificazione solo se fossero destinati ad un museo ma ho seri dubbi che sia così. L’Italia e gli Italiani, un po’ per codardia un po’ per ipocrisia, non hanno mai fatto i conti con il proprio passato. Ci siamo autoconvinti di essere vittime della guerra quando, al contrario, ne fummo attivi fautori. Il risultato di ciò è una generale volontà a dimenticare il passato recente ed a distruggerne le testimonianze. Temo non faranno differenze questi pali che mostrano su di essi la violenza del ferro e del fuoco da cui, per sfuggirne, noi stessi divenimmo profughi solo poco tempo fa.
    Grazie per averci mostrato tutto ciò! 🙂

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...