Segnali di guerra.

Sui muri di molti palazzi a Milano, principalmente nelle zone risparmiate dalle ristrutturazioni avvenute nel dopoguerra, si possono ancora oggi scorgere segni risalenti al periodo dei conflitti, ad esempio il simbolo riportante una “R” indicava gli ingressi ai rifugi antiaerei e le frecce accompagnate dalle lettere “US” indicavano invece le uscite di sicurezza dei rifugi. 
Le scritte sono molto abbondanti nella zona compresa tra via Archimede, via Piolti De’ Bianchi e corso Indipendenza, ma purtroppo stanno scomparendo rapidamente, portando con loro, ricordi e avvenimenti che hanno segnato il passato ma sono destinati a non interessare le menti dei futuri giovani.
   
 

Annunci

2 pensieri su “Segnali di guerra.

  1. Questo era un segno di civiltà ed è l’ignoranza a farli scomparire, contro la quale non si può far nulla, a meno che le autorità culturali di Milano, per prima il sindaco, i Rettori Magnifici delle università, nonché i critici d’arte e lo stesso ministero dei beni culturali, non si attivino per ricreare quella sensibilità per i ricordi del passato, rappresentata anche da questi simboli .
    Si tratta di una particolarità tutta milanese. Io, vivendo a Roma, non ne ho visti di simili, oppure c’erano e sono stati cancellati, anche perché destavano tristi ricordi agli abitanti.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...