Storia della Cassoeula.

 La cassoeula (cassoeûla in milanese) è un piatto tipicamente invernale presente nella tradizione popolare della cucina milanese e lombarda.Secondo la leggenda la prima volta questo delizioso piatto comparve nel ricettario di Ruperto da Nola, questo autore, originario appunto di Nola, viene considerato uno dei padri della gastronomia spagnola e fu per molti anni al servizio della corte Aragonese di Napoli, nel corso del XV secolo. Nella sua opera più importante, Il “Llibre del Coch”, ci propone una ricetta di “Cassola de carn” in cui molti elementi riconducono proprio alla italianissima Cassoeula. 

Sempre a Napoli nel 1773, Vincenzo Corrado riporta una ricetta per il “Grugno di porco lesso” e lo propone su “pottaggio di cavoli”, la particolarità è rappresentata proprio dal forte collegamento che unisce questo piatto tipico della tradizione Napoletana alla Cassoeula Lombarda. 

Bisognerà attendere il XIX secolo, per ritrovare nell’opera “Il cuoco senza pretese” del comasco Odescalchi (1826), la prima ricetta lombarda del piatto, riconosciuto proprio come tale.

  

Annunci

4 pensieri su “Storia della Cassoeula.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...