Maschera contro l’acne al limone.

La vitamina C, contenuta nel limone facilita la rigenerazione dei tessuti e l’acido L-ascorbico, che è un forte astringente, aiuta a combattere l’acne e a ridurne i segni.

Occorrente:

  • Succo di limone q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.

Preparazione:

Mescolare il succo di limone e l’olio extravergine d’oliva in parti uguali, applicare sul viso massaggiando con cura e dopo 15 minuti, pulire il viso con acqua appena tiepida.

Annunci

Fusi di pollo al limone, miele e timo.

Ingredienti x 4 persone:

  • 4 fusi di pollo.
  • 2 spicchi d’aglio.
  • 2-3 rametti di timo fresco +2 per guarnire.
  • 1 cucchiaio di miele d’acacia.
  • 1 limone.
  • 1/2 bicchiere di vino bianco.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Timo per guarnire.

Preparazione:

Pelare l’aglio e tagliarlo in più parti.

Versare dell’olio in una padella antiaderente, aggiungere l’aglio, il timo e lasciare insaporire, quindi aggiungere il pollo (privato della pelle) e lasciarlo rosolare cinque minuti, finché diventerà ben dorato su tutti lati.

Grattugiare un cucchiaio di scorza di limone.

Sfumare con il vino bianco, far evaporare e aggiungere il miele sciolto in un bicchiere di acqua calda e il succo di un limone.

Salare, pepare e proseguire la cottura con il coperchio, circa 25-30 minuti, quindi togliere il coperchio e far cuocere ancora per qualche minuto finché il pollo risulterà ben cotto e la salsa ristretta.

Servire unendo la scorza di limone e altro timo a piacere.

Avanti Bambini!

A sinistra della Villa Reale di via Palestro a Milano si intravede da un cancello un bellissimo giardino, il giardino della villa Belgiojoso Bonaparte (una villa costruita tra il 1790 ed il 1796 dall’architetto Leopoldo Pollack, su commissione del conte Ludovico Barbiano di Belgiojoso) chiamato anche giardino della Villa Comunale o giardino della Villa Reale.
Avvicinandosi alla cancellata è leggibile un cartello su cui c’è scritto: “L’ingresso è riservato ai minori di 12 anni accompagnati da una persona adulta”.

 

images2.JPG

 

Sembra surreale ma questo luogo è stato dedicato dal comune di Milano ai bambini e gli adulti che li accompagnano, proprio per attribuire ai piccoli un loro spazio immerso nella natura, dove poter essere bambini senza doversi preoccupare delle altre persone, divertendosi e giocando in libertà.

Recensione Maschera Dead Sea Mud – 7th Heaven.

Questa maschera dermologicamente testata contiene fango del Mar Morto come ingrediente principale, insieme a lavanda pressata e alghe.

Ha la capacità secondo la confezione di eliminare completamente tutte le impurità della pelle, aprendo i pori ostruiti e lasciando una sensazione di freschezza e pulizia su tutto il viso.

Personalmente una volta applicata la maschera e attesi i 15 minuti di posa, ho riscontrato una gradevolissima sensazione di fresco su tutta la pelle del viso, che è apparsa subito più pulita e luminosa; le impurità invece non sono state del tutto rimosse (soprattutto per quanto riguarda i punti neri) ma comunque in parte ho riscontrato un miglioramento sul livello di impurità evidenti.

La consiglio a coloro che desiderano una maschera idratante, leggera ma che non necessitano di una profonda pulizia del viso.

• Voto peckaging: 7+

• Voto prodotto: 7+

• Prezzo: 1.80 €

• Consigliata: si

10 Curiosità sul radicchio.

  1. I radicchi hanno poche calorie, per questo sono adatti per chi è a dieta, sempre che la preparazione e i condimenti non ne alterino troppo le caratteristiche.
  2. Grazie al buon contenuto di triptofano, i radicchi svolgono un’azione anti-fatica e aiutano combattere l’insonnia.
  3. I radicchi sono ricchi di antiossidanti.
  4. I radicchi contengono ferro, che svolge un ruolo antianemico: per migliorarne l’assorbimento è consigliabile aggiungere succo di limone come condimento.
  5. I principi amari del radicchio migliorano la digestione, favoriscono la funzionalità epatica e stimolano la secrezione biliare.
  6. La loro virtù maggiore è quella depurativa.
  7. L’elevato contenuto di fibre favorisce un regolare transito intestinale e aiuta a ridurre il colesterolo, anche grazie ai fitosteroli.
  8. I radicchi verdi contengono molta più vitamina C di quelli rossi e sono ricchi di provitamina A, che nei rossi manca.
  9. I radicchi rossi sono ricchi di antociani, sostanze che combattono i fenomeni infiammatori e proteggono il sistema circolatorio, in particolare la parte dei vasi sanguigni.
  10. Le differenze nutrizionali tra il radicchio verde e il radicchio rosso si compensano, tanto che l’apporto calorico è simile, cambia soprattutto il contenuto vitaminico.

Spezzatino di anelli di calamari con lime e menta.

Ingredienti x 4 persone:

  • 400 g di calamari.
  • 6 lime.
  • 1 spicchio d’aglio.
  • 150 g di farina 00.
  • 100 ml di olio extravergine d’oliva.
  • Sale q.b.
  • Pepe in grani q.b.
  • Menta e fettine di lime (per guarnire).

Preparazione:

Pulire i calamari e tagliarli ad anelli.

Infarinarli e farli rosolare in una casseruola con l’olio d’oliva e l’aglio.

Sfumarli con il succo di lime e lasciarlo evaporare, ma non completamente.

Aggiungere se necessario un po’ d’acqua calda per allungare il sughetto.

Regolare di sale e cospargere di pepe.

Decorare con foglioline di menta e fettine di lime.

Come scegliere e conservare i pistacchi.

Acquistare sempre pistacchi al naturale, per contenere il consumo di sale.

Controllare la provenienza, sapendo che la produzione italiana, limitata e concentrata in Sicilia, è utilizzata soprattutto per prodotti di pasticceria d’alta gamma.

È possibile scegliere fra pistacchi in guscio al naturale, sgusciati al naturale o salati, o in granella, già pronti per le preparazioni culinarie più diverse, ma in particolar modo per la pasticceria.

Una volta aperta la confezione, tenerli in frigorifero per rallentare il processo di irrancidimento dei grassi.

L’impiccato al platano.

A Milano esistevano vari luoghi deputati alle esecuzioni capitali.

Per il popolo veniva utilizzata piazza Vetra mentre per i nobili (a cui era riservata la decapitazione e non l’impiccagione, proprio per differenziarli dalla massa) il luogo deputato era piazza Mercanti.

Inoltre tutta la zona occupata dall’attuale corso Lodi, era utilizzata come fossa comune per banditi e ladri condannati a morte.

I loro corpi impiccati, come monito per chi si trovava a osservarli, venivano lasciati per alcuni giorni a penzolare sugli alberi per poi essere seppelliti in una fossa comune.

Negli anni ’70 sono stati piantati nuovi platani per abbellire la zona e aggiungere del verde nel centro cittadino.

Una leggenda metropolitana afferma che su uno di questi alberi si siano manifestate particolari forme simili a volti sofferenti, proprio perché questo luogo ha visto la morte di moltissime persone.

 

L’Arnica.

L’arnica un tempo era considerata una sorta di panacea per tutti i mali, poi gli effetti benefici dell’arnica si sono focalizzati sugli usi esterni.

Il suo effetto antinfiammatorio e quello analgesico sono utili contro le conseguenze di traumi e stress muscolari.

L’uso interno, invece è molto limitato perché l’amica può avere proprietà tossiche, se non è dosata da un esperto: irrita gli apparati gastroenterico e nervoso e ha effetto abortivo, quindi va evitata in gravidanza.

Le applicazioni esterne sono invece sicure, con la sola precauzione di non applicare su piaghe o ferite aperte.

Sono molti i prodotti a base di arnica, pianta riconosciuta dalla farmacopea ufficiale italiana, sia in farmacia, sia in erboristeria e persino in profumeria.

Si trova in diverse forme quali: Creme, gel, oli da massaggio, polveri composte, compresse o granuli omeopatici, tinture madri, ma anche shampoo, balsamo e detergenti.