Harry Potter: The Exhibition a Milano.

Questa mostra che si aprirà domani a Milano è già stata esposta a Chicago, Boston, New York, Seattle, Sydney, Singapore, Tokyo, Parigi, Shangai, Bruxelles e Madrid e sarà visitabile alla Fabbrica del Vapore di Milano dal 12 maggio al 9 settembre 2018.

Ad affascinare e stupire il pubblico meneghino, sarà una raccolta di migliaia di oggetti provenienti dai set dei film dell’intera saga di Harry Potter: costumi dei personaggi, come la divisa scolastica di Harry, oggetti come la bacchetta di Voldemort, ambientazioni celebri, come la sala comune di Hogwarts, creature fantastiche, quali l’elfo domestico Dobby e articoli per veri intenditori e appassionati della saga, come il Boccino d’Oro usato nelle partite di Quidditch o il diario di Tom Riddle.

Il percorso espositivo, che includerà anche materiali video, avrà una durata di circa un’ora e porterà il visitatore ad immergersi completamente nel mondo magico di Harry Potter.

Esperienza assolutamente da provare sia per chi ama il mondo fantasy, che per chi è un appassionato di Harry Potter e di magia.

 

 

 

Annunci

Harry Potter invade Milano!

In occasione dell’inizio della magica mostra “Harry Potter: The Exhibition” il prossimo 12 maggio, alcune delle piazze di Milano, precisamente Piazza Argentina, Piazza Moscova, Piazza Missori e Piazza Cadorna, sono state abbellite con l’aggiunta di un personaggio della saga di Harry Potter, per appunto pubblicizzare l’evento.

La Ford Anglia Volante del Signor Weasley in Piazza Cadorna:

HDAO8128

EIMS4085

CZJP5560

ALNM6939

 

Il Cappello Parlante in Piazza Missori:

IMG_3559

IMG_3562

 

Dobby in Piazza Argentina:

IMG_3556

BOUQ4232

 

La Nimbus 2000 in Piazza Moscova:

NGMI8815

IMG_3553

ABXF7100

INTERNI House in Motion 2018.

In occasione del FuoriSalone 2018, la rivista “Interni” presenta a Milano dal 16 al 28 aprile la mostra/evento “House In Motion”, che riunisce una serie di installazioni sperimentali e interattive per lo spettatore, riguardanti architettura e design.

Giunta quest’anno al ventesimo anniversario (1998-2018), questa mostra ha luogo in tre diverse sedi urbane:

  • L’Università degli Studi di Milano (già Ca’ Granda, XV secolo).
  • L’Orto Botanico di Brera (XVIII secolo).
  • Audi City Lab in Corso Venezia 11 (ex Seminario Arcivescovile, XVI sec.).

Con i seguenti orari di apertura:

  • Università degli Studi di Milano:

Dal 16 al 22 aprile -> dalle ore 10 alle ore 24.

Dal 23 al 27 aprile -> dalle ore 10 alle 22.

Il 28 aprile -> dalle ore 10 alle ore 18.

  • Orto Botanico di Brera:

Dal 16 al 22 aprile -> dalle ore 10 alle ore 23.

Dal 23 al 27 aprile -> dalle 10 alle 22.

Il 28 aprile -> dalle ore 10 alle ore 18.

  • Audi City Lab in Corso Venezia:

Dall’ 11 al 16 aprile -> dalle ore 10 alle ore 24.

Il 17 aprile -> dalle ore 10 alle ore 16.

Dal 18 al 22 aprile -> dalle ore 10 alle ore 24.

Questa mostra/evento viene raccontata sul sito ufficiale come una ricerca che pone attenzione su due temi tanto diversi, quanto correlati tra loro, l’abitare e la mobilità.

Infatti l’idea di casa è intesa in molteplici modi, oltre alla classica abitazione, viene vista nomade e transitoria grazie alla mobilità sempre più incrementata, dovuta alla conseguente necessità di abitazioni temporanee, che accompagnino le nuove opportunità di viaggiare, lavorare, scambiare merci e idee in e con ogni parte del mondo.

Fuorisalone 2018.

Il Fuorisalone 2018 si stà tenendo a Milano dal 17 di aprile e andrà avanti fino al 22 aprile e in sostanza rappresenta l’insieme degli eventi distribuiti in diverse zone di Milano che avvengono in corrispondenza del Salone Internazionale del Mobile.

Sul sito ufficiale del Fuorisalone infatti è possibile accedere ad un calendario comprendente tutti gli eventi disponibili per ogni giorno della durata di questa iniziativa.

Il Fuorisalone non va inteso come una fiera, poichè non ha un’organizzazione centrale, bensì è nato spontaneamente nei primi anni ’80 dalla volontà di aziende attive nel settore dell’arredamento e del design industriale, portandolo nella più famosa città della moda e del design d’Italia, Milano, per ottenere un rapporto ancora più stretto con il pubblico.

Trovo questa iniziativa molto interessante poichè permette sia ai turisti che ai residenti a Milano, di ammirare e “toccare con mano” non solo oggetti di design, ma anche di poter partecipare a diversi progetti, in modo da vedere le nuove idee proposte a 360 gradi.

 

Tulipani Italiani.

Tulipani Italiani è un’idea nata da Edwin e Nitsuhe, una coppia olandese che ha deciso di creare il primo giardino di tulipani in Italia, precisamente a Cornaredo (in provincia di Milano).

Questo giardino è uno spazio aperto a tutti, sia in settimana che nei week-end, 7 giorni su 7 dalle 9 fino alle 19:30 (l’ultimo ingresso giornaliero consentito è quello delle 19:00).

L’entrata avviene previo pagamento anticipato di un buono dal costo di 3.00 euro, che consentirà di raccogliere 2 tulipani, che potranno essere scelti personalmente sul campo durante la visita.

I buoni possono essere acquistati in modi differenti a seconda del giorno di ingresso:

  • Da lunedì a mercoledì si acquista il buono per l’ingresso direttamente sul campo.
  • Da giovedì a domenica è necessario acquistare i buoni in anticipo on-line sul sito oppure al campo presso il corner Info & Prenotazioni dal lunedì al mercoledì.

I bambini accompagnati sotto i 4 anni non pagano, mentre per gruppi e scolaresche è necessaria la prenotazione tramite mail all’indirizzo pr@tulipani-italiani.it

Ogni tulipano in aggiunta ai due compresi nell’ingresso, ha il costo di 1.50 euro: i fiori possono essere recisi direttamente con le mani, mentre sia i secchi che i cestini per riporre i tulipani raccolti saranno forniti direttamente sul luogo.

Presso il gazebo Conteggio e Confezionamento il personale provvederà a contare i tulipani, staccare gli eventuali bulbi rimasti attaccati allo stelo e preparare il mazzo da portare a casa.

Il campo di Tulipani Italiani è aperto da martedì 27 Marzo alle ore 14.00 e sarà visitabile fino alla fine di Aprile.

Edwin e Nitshue hanno fatto sapere che “i primi giorni di apertura ci saranno pochi tulipani in fiore. La piena fioritura sarà probabilmente visibile dal 30 marzo al 10-15 aprile”, quindi proprio in questi giorni.

Consiglio a chi ama i fiori e la natura di visitare questo bellissimo campo fiorito, per poter apprezzare i moltissimi colori e le molteplici differenze che caratterizzano ogni singolo tulipano.

Mercatino di Natale in piazza Duomo.

Oltre alle luminarie e alle diverse iniziative, all’ombra della Madonnina e del grande abete, il più grande di Milano, dal 9 dicembre al 6 gennaio, saranno presenti, accompagnate dalla musica degli zampognari e in un clima festoso, i gazebo del mercatino di Natale, situato tra corso Vittorio Emanuele II e via Arcivescovado.

Il mercatino ha finalità benefiche, infatti ha lo scopo di contribuire al restauro delle guglie della Cattedrale di Milano.

Ci saranno un centinaio di casette di legno, perfette per trovare idee regalo originali, insieme a quelle che vendono sia addobbi natalizi, che golosità di ogni genere, dal dolce al salato.

Presenti anche gli stand con i prodotti gastronomici delle differenti regioni italiane.

Orario: Dalle ore 9:00 alle 21:30.

 

Il Green Christmas.

Il Green Christmas è il mercatino di Natale all’insegna del green a Milano.

Le bancarelle e gli eventi ruotano intorno allo stile di vita sano e nel pieno rispetto della natura; troverete infatti abbigliamento eco-fashion, oggetti di design bio-ecologico e prodotti cosmetici naturali con workshop e conferenze che promuovono uno stile di vita “a impatto zero”.

Green Christmas si tiene nel sito di archeologia industriale della Fonderia Napoleonica Eugenia, nel cuore del “quartiere Isola” a Milano.

Un mercatino di Natale speciale, per dare l’opportunità di comprare regali originali e di qualità per i propri cari e amici, ma anche per conoscersi, divertirsi, rilassarsi e prendere nuovi contatti, in una suggestiva e sorprendente location.

Orario: Dalle ore 10.00 alle ore 19.00.

La Fiera degli Oh Bej! Oh Bej!

A Milano i mercatini di Natale hanno una tradizione lunga e antichissima, che risale alle lontane fiere medievali.

Il 7 dicembre a Milano si festeggia Sant’Ambrogio ed è proprio in questa occasione che si tiene, sin dal 1200, una delle fiere più importanti e suggestive della città meneghina.

Dal 1500 la fiera prende l’attuale organizzazione ed il nome del mercatino di Natale più famoso e antico di Milano: Oh Bej! Oh Bej! che si tiene il giorno di Sant’Ambrogio e per i tre giorni successivi in piazza castello a Milano.

Secondo la tradizione è il mercatino di Natale più antico di Milano e prende il nome dall’esclamazione dei bambini milanesi, che risposero con entusiasmo all’ingresso nella città di Giannetto Castiglione, inviato papale, che nel 1510 portò numerosissimi doni in occasione di Sant’Ambrogio.

La folla arrivò da tutta Milano e dai comuni vicini e la tradizione della fiera e dei doni natalizi va avanti sin da allora.

In passato il mercatino Oh bej! Oh bej! si svolgeva intorno alla centralissima piazza di Sant’Ambrogio, proprio in onore del Santo e nelle vie adiacenti, ma dal 2006 è stato spostato in piazza Castello.

Orario: Dalle 8:30 alle 21:00 (ingresso libero).