Penne ai carciofi con bufala e nocciole.

Ingredienti x 4 persone:

  • 240 g di penne.
  • 4 carciofi.
  • 130 g di mozzarella di bufala.
  • 1 scalogno.
  • 50 g di olive nere.
  • 60 g di nocciole spezzettate.
  • 1 limone per l’acqua acidulata.
  • 4 cucchiai d’olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Prezzemolo q.b.

Preparazione:

Mondare i carciofi dalle foglie più dure, tagliare il gambo, tagliarli a metà, levare la barba all’interno e immergere in acqua acidulata.

Tagliare ogni metà in fettine sottili e lasciarle nell’acqua.

Tritare lo scalogno e farlo stufare nella padella con l’olio.

Aggiungere i carciofi sgocciolati e far cuocere per circa 7 minuti.

Salare, aggiungere le olive tagliate a rondelle e le nocciole.

Ridurre la mozzarella a pezzetti.

Far cuocere le penne al dente, scolarle e unire il condimento di carciofi.

Servire nei piatti con la mozzarella sfilacciata e completare con qualche foglia di prezzemolo.

Annunci

Pizza integrale con patate e scalogno.

Ingredienti x 4 persone:

  • 400 g di farina integrale.
  • 150 g di acqua.
  • 10 g di sale.
  • 2 g di lievito di birra disidratato.
  • 3 cucchiai di olio d’oliva.
  • 1 cucchiaio d’olio (per ungere la teglia).
  • 3 patate.
  • Sale grosso q.b.
  • Pepe q.b.
  • 1 scalogno.
  • Rosmarino q.b.

Preparazione:

Unire in una ciotola la farina, il lievito e il sale, aggiungere l’acqua e lavorare fino a ottenere un impasto omogeneo, molto morbido e un po’ appiccicoso.

Ungere con un cucchiaio d’olio la palla formata e coprirla a campana (con un’ampia terrina rovesciata).

Lasciare lievitare fino al raddoppio del volume, tirando e ripiegando l’impasto, ogni ora.

Stendere l’impasto con le mani su una teglia oliata.

Sbucciare le patate, tagliarle a fette con la mandolina e sistemarle sulla pizza.

Disporre anche lo scalogno che si sarà tagliato ad anelli e insaporire con il sale grosso, il pepe e i restanti due cucchiai d’olio.

Infornare per 20 minuti a 180 °C.

Decorare con qualche foglia di rosmarino e servire.

Ristorante Giapponese: Amico Sushi.

Questo ristorante giapponese si trova in Via Piacenza al numero 1 a Milano.

L’interno del locale è molto bello ed elegante, con colori freddi e mobili in legno scuro; l’insieme rende la permanenza al suo interno decisamente piacevole, inoltre la grande vetrata che da sull’ingresso, favorisce l’entrata di moltissima luce naturale.

IMG_2454

IMG_2450

Il soffitto del locale:

IMG_2455

Il personale è gentile e ordinare dal menù è estremamente semplice, infatti gli ordini vengono effettuati con l’ausilio di una tabella prestampata su un foglietto, che si troverà già sul tavolo al momento dell’arrivo, dove indicando il numero del piatto e le porzioni desiderate, si potrà facilmente effettuare l’ordine.

I piatti serviti sono curati nell’aspetto e decisamente molto buoni, le materie prime sono fresche e questo a mio avviso è fondamentale per la buona riuscita dei piatti serviti.

  • Voto cibo: 9
  • Voto ambiente: 8
  • Voto musica: /
  • Consigliato: si

 

Alcuni dei piatti serviti:

IMG_2457

IMG_2458

IMG_2459

IMG_2463

IMG_2462

IMG_2461

Fusilli integrali con carciofi e pane croccante.

Ingredienti x 4 persone:

  • 240 g di fusilli integrali.
  • 5 carciofi.
  • 50 g di pane.
  • 70 g di pangrattato.
  • 8 cucchiai d’olio d’oliva.
  • 1 limone per l’acqua acidulata + qualche fettina per guarnire.
  • Prezzemolo q.b.
  • Sale q.b.

Preparazione:

Tagliare il pane a cubetti e farlo rosolare in una padella con due cucchiai d’olio, mescolando continuamente.

Mondare i carciofi, tagliare il gambo, le punte, dividerli a metà, levare la barba all’interno, affettarli e metterli subito in acqua acidulata.

Far tostare in un padellino, senza condimento, il pangrattato.

Unire due cucchiai d’olio, mescolare per ottenere un composto sbriciolato e tenerlo da parte.

Far cuocere in una padella i carciofi a fettine, con quattro cucchiai d’olio, salare e appena saranno morbidi, cospargerli con il pangrattato.

Far cuocere la pasta in acqua bollente salata, unire il condimento e servire con prezzemolo, cubetti di pane rosolato e qualche fettina di limone

Fusi di pollo al limone, miele e timo.

Ingredienti x 4 persone:

  • 4 fusi di pollo.
  • 2 spicchi d’aglio.
  • 2-3 rametti di timo fresco +2 per guarnire.
  • 1 cucchiaio di miele d’acacia.
  • 1 limone.
  • 1/2 bicchiere di vino bianco.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Timo per guarnire.

Preparazione:

Pelare l’aglio e tagliarlo in più parti.

Versare dell’olio in una padella antiaderente, aggiungere l’aglio, il timo e lasciare insaporire, quindi aggiungere il pollo (privato della pelle) e lasciarlo rosolare cinque minuti, finché diventerà ben dorato su tutti lati.

Grattugiare un cucchiaio di scorza di limone.

Sfumare con il vino bianco, far evaporare e aggiungere il miele sciolto in un bicchiere di acqua calda e il succo di un limone.

Salare, pepare e proseguire la cottura con il coperchio, circa 25-30 minuti, quindi togliere il coperchio e far cuocere ancora per qualche minuto finché il pollo risulterà ben cotto e la salsa ristretta.

Servire unendo la scorza di limone e altro timo a piacere.

Spezzatino di anelli di calamari con lime e menta.

Ingredienti x 4 persone:

  • 400 g di calamari.
  • 6 lime.
  • 1 spicchio d’aglio.
  • 150 g di farina 00.
  • 100 ml di olio extravergine d’oliva.
  • Sale q.b.
  • Pepe in grani q.b.
  • Menta e fettine di lime (per guarnire).

Preparazione:

Pulire i calamari e tagliarli ad anelli.

Infarinarli e farli rosolare in una casseruola con l’olio d’oliva e l’aglio.

Sfumarli con il succo di lime e lasciarlo evaporare, ma non completamente.

Aggiungere se necessario un po’ d’acqua calda per allungare il sughetto.

Regolare di sale e cospargere di pepe.

Decorare con foglioline di menta e fettine di lime.

Come scegliere e conservare i pistacchi.

Acquistare sempre pistacchi al naturale, per contenere il consumo di sale.

Controllare la provenienza, sapendo che la produzione italiana, limitata e concentrata in Sicilia, è utilizzata soprattutto per prodotti di pasticceria d’alta gamma.

È possibile scegliere fra pistacchi in guscio al naturale, sgusciati al naturale o salati, o in granella, già pronti per le preparazioni culinarie più diverse, ma in particolar modo per la pasticceria.

Una volta aperta la confezione, tenerli in frigorifero per rallentare il processo di irrancidimento dei grassi.

Insalata di radicchi e zucca arrosto.

Ingredienti x 4 persone:

  • 700 g di zucca priva di buccia.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • 2 cespi di radicchio rosa di Verona.
  • 200 g di radicchio di campo.
  • 1 limone Bío.
  • 3 cucchiai di semi di zucca sgusciati.
  • Foglie di salvia q.b.

Preparazione:

Tagliare la zucca a fette sottili di circa mezzo centimetro e sistemarle su una teglia foderata di carta da forno.

Spennellare le fette di zucca con olio, poi condirle con sale, pepe e farle cuocere in forno già caldo a 220 °C, finché non diventeranno morbide e caramellate ai bordi (circa 20-25 minuti).

Toglierle dal forno e metterle da parte.

Separare le foglie di tutti i radicchi, tagliare le più grosse, sciacquarle con acqua fredda e asciugarle bene.

Raccogliere il radicchio in un’insalatiera e aggiungere la zucca arrosto.

Versare in una padella i semi di zucca, due cucchiai di olio e qualche foglia di salvia.

Far dorare i semi di zucca.

Chiudere la padella con un coperchio e quando anche la salvia sarà dorata, condire l’insalata con i semi di zucca dorati e le foglie di salvia, sgocciolate dell’olio di cottura in eccesso.

Condire con 3-4 cucchiai d’olio, sale, pepe e la scorza grattugiata di un limone.

Mescolare bene e servirla subito.

Hamburger di vitello con salsiccia e semi di finocchio.

Ingredienti x 4 persone:

  • 400 g di macinato di vitello.
  • 100 g di salsiccia.
  • 1 cucchiaino di semi di finocchio.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Preparazione:

Eliminare la pelle della salsiccia e sbriciolarla con le mani.

Aggiungere alla salsiccia, la carne macinata di vitello e i semi di finocchio, precedentemente pestati in un mortaio.

Regolare di sale e pepe e formare quattro hamburger grandi (oppure otto medio-piccoli).

Scaldare una padella antiaderente e far cuocere gli hamburger circa 5 minuti per lato o finché saranno ben cotti, ma morbidi.

La cottura può variare a seconda della grandezza dell’hamburger e dal fornello usato.

Liquore al mandarino all’aroma di caffè.

Ingredienti:

  • 3 Kg di mandarini.
  • 1,5 L di gin.
  • 1 baccello di vaniglia.
  • 250 g di zucchero semolato.
  • 30 chicchi di caffè.

Preparazione:

Sbucciare i mandarini ed eliminare bene la pellicina bianca.

Cuocere in una casseruola gli spicchi dei mandarini con lo zucchero, per almeno 20 minuti, fino a raggiungere una consistenza densa e togliere dal fuoco.

Unire il gin, 30 chicchi di caffè, il baccello di vaniglia inciso e lasciare macerare per 2 giorni in un contenitore ermetico.

Filtrare il liquore con un colino a maglie strette, versandolo in un contenitore di vetro scuro.

Chiudere bene e lasciare riposare in un luogo fresco e buio per almeno 7 giorni prima di gustarlo.