Recensione infuso Arancia Mediterranea – Pompadour.

Questo prodotto Pompadour fa parte della nuova linea ispirata ai sapori delle terre lontane.

Ha lo scopo di far intraprendere a chi consuma questo infuso un viaggio sensoriale attraverso i paesi orientali e non, alla scoperta di nuovi gusti.

La miscela ha un sapore spiccato di agrumi, più precisamente di arancia dolce, che si percepisce pienamente quando si consuma questa bevanda, che devo dire mi ha piacevolmente sorpresa per il gusto pieno e delizioso.

Un infuso adatto a chi predilige i sapori fruttati e ovviamente il gusto dell’arancia.

Consumabile sia caldo che freddo, può essere bevuto in ogni momento della giornata.

 

  • Voto peckaging: 7+
  • Voto prodotto: 9
  • Consigliato: si
Annunci

Tisana rinfrescante di Menta piperita, Arancia e Limone.

Ingredienti x 1 litro di tisana:

  • Foglie di menta piperita q.b.
  • 1 arancia.
  • 1 limone.
  • Succo di un limone.
  • 1 l di acqua naturale.

Preparazione:

Grattugiare la scorza di un limone e di un’arancia.

Far bollire l’acqua e versarla sulle foglie di menta e sulle scorze di arancia e limone.

Versare il tutto in un contenitore come una brocca, possibilmente di vetro.

Lasciare in infusione per 20 minuti circa.

Filtrare la tisana e aggiungere la spremuta di un limone, dolcificare con miele e porre al fresco, in frigorifero.

Prima di servire questa tisana, aggiungere direttamente nella tazza una o due foglie di menta fresca.

Curiosità sull’arancia.

  • Nell’arancia sono contenuti: olio essenziale, fibre, acidi organici, fitosteroidi, flavonoidi, resina, carotenoidi, zuccheri, pectina, enzimi, vitamine B e C e minerali come: potassio, fosforo, selenio, magnesio, calcio e ferro.
  • Il più tradizionale bouquet della sposa si fa con i profumatissimi fiori dell’arancio, poiché sono considerati di buon augurio.
  • I frutti dell’arancio sono probabilmente le leggendarie “mele d’oro” del giardino delle Esperidi, che Ercole doveva conquistare; di questo mito rimane traccia nel nome scientifico dell’arancio, Citrus aurantium (cioè albero d’oro) e nel termine botanico che indica i frutti degli agrumi, cioè esperidio.
  • L’essenza dei fiori è usata in profumeria, in erboristeria, in cucina e soprattutto in pasticceria: è la base per preparare l’acqua di fiori d’arancio.
  • Sotto la scorza dell’arancia è presente uno strato bianco spugnoso, che di solito si elimina a causa del suo gusto amaro. Si chiama Albedo e ha proprietà benefiche per l’intestino, oltre che ad aiutare a regolare l’assorbimento di grassi, zuccheri e proteine.
  • L’infuso freddo d’arancia o di fiori d’arancio, può essere utilizzato sul viso come tonico rinfrescante e detergente, adatto per pelli delicate e tendenti alla couperose.
  • L’arancia potenzia le difese immunitarie e quindi aiuta a prevenire i malanni tipici della stagione fredda, soprattutto grazie alla vitamina C che contiene in abbondanza e che ha un effetto protettivo e rinforzante anche sulle pareti dei vasi sanguigni, migliorando la circolazione periferica e la capacità di cicatrizzazione.
  • L’infuso di fiori d’arancio, rilassa e aiuta a superare stress, ansia e insonnia.