Focaccia di ceci.

Ingredienti x 4 persone:

  • 250 g di farina di ceci.
  • 600 ml d’acqua.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Preparazione:

Stemperare 250 grammi di farina di ceci con circa 600 millilitri d’acqua.

Aggiungere tre pizzichi di sale.

Lasciare riposare un’ora, poi con un cucchiaio togliere la schiuma che si è formata in superficie.

Versare il composto in una teglia antiaderente per pizza, unta con tre cucchiai di olio extravergine d’oliva e girare il tutto in modo che l’olio venga in superficie in forma di tante bollicine.

Mettere in forno già ben caldo, a 250 °C e far cuocere per circa 20 minuti.

Prima di servire aggiungere un pizzico di pepe.

L’aquafaba.

L’aquafaba è l’acqua di cottura dei ceci.

Grazie alla sua capacità di montare come i bianchi dell’uovo, è un ottimo ingrediente da utilizzare nelle diete vegane o in tutti i casi in cui sia utile sostituire le uova.

Per questo, in cucina trova ampia applicazione nella realizzazione di dolci per i quali il bianco d’uovo è essenziale, come meringhe e macarons.

Come Prepararla:

Per ottenere circa 500 ml di questo liquido, occorrono 500 g di ceci secchi, un litro e 300 ml di acqua e 2 quadratini di 2,5 cm circa di alga Kombu, indispensabile per rendere l’aquafaba più densa.

Il metodo più semplice per produrre l’aquafaba è cuocere i ceci per 8-9 ore dopo averli lasciati in ammollo almeno per 8-12 ore, in una pentola di coccio o in una elettrica a cottura lenta, mantenendo il fuoco al minimo.

Verificate di aver eliminato dal liquido di cottura scolato qualsiasi residuo dei ceci come bucce o impurità, poiché esse potrebbero inficiare la possibilità di montare il liquido.

In ogni caso una prova per verificare che l’aquafaba sia davvero pronta da utilizzare è che i ceci siano ben cotti e teneri.

Focaccia di ceci.

Ingredienti x 4 persone:

  • 250 g di farina di ceci.
  • 600 ml di acqua.
  • Sale q.b.
  • Olio d’oliva q.b.
  • Pepe q.b.

Preparazione:

Stemperare 250 g di farina di ceci con circa 600 ml di acqua, aggiungere tre pizzichi di sale e lasciare riposare il composto per circa un’ora. 

Dopo un’ora con l’ausilio di un cucchiaio togliere la schiuma che si sarà formata in superficie e versare il composto in una teglia antiaderente per pizza, unta con tre cucchiai di olio d’oliva (circa). 

Mettere in forno ben caldo la teglia e cuocere per 20 minuti a 250°. 

Prima di servire aggiungere un pizzico di pepe.