Impacco per capelli contro le doppie punte.

Questo impacco è ideale per ottenere capelli lucidi e nutriti, riducendo così la presenza di doppie punte.

Occorrente:

  • 30 ml di cristalli liquidi.
  • Essenza di rosmarino.
  • Olio essenziale di lavanda.

Procedimento:

In 30 millilitri di cristalli liquidi, aggiungere 5 gocce di essenza di rosmarino e 5 di olio essenziale di lavanda.

Applicare il composto sulle punte asciutte o leggermente umide.

Lasciare in posa per almeno 45 minuti, poi risciacquare e procedere con il normale shampoo.

Annunci

7 Consigli per capelli sani.

  1. Lo chignon troppo stretto, come anche la coda o la riga sempre da un lato, indeboliscono i capelli perché la trazione continua, ha un’azione negativa sulla salute del bulbo.
    L’ideale per il loro benessere è lasciarli il più possibile liberi di muoversi.
  2. Evitare (o almeno ridurre) le costrizioni, infatti elastici duri e troppo stretti o clips metalliche, spezzano e rovinano i capelli.
  3. I capelli sono geneticamente programmati per crescere fino a un certo punto, tale lunghezza è diversa da persona a persona. Quando il capello raggiunge una certa lunghezza comincia ad aprirsi, soprattutto sulle punte, dando alla chioma un aspetto opaco e disordinato.
    Eliminando le parti finali dei capelli, almeno una volta al mese, dando la classica ‘spuntatina’ si consente a quelli in crescita, quindi sani, di andare a comporre la parte finale della chioma, che risulterà folta e bella.
  4. L’ideale per i capelli sono le spazzole di crine e di legno.
    Evitare la plastica e il metallo, infatti le spazzole di questi materiali, possono spezzare i capelli oltre a renderli elettrici.
  5. Il doppio shampoo ai capelli non sempre è necessario, anzi spesso risulta sfibrante. Il bis serve solo in caso di capelli molto sporchi, ma comunque è sempre preferibile farne uno solo più accurato, per non stressare troppo il cuoio capelluto.
  6. Per la loro salute è ideale nutrire con una maschera specifica settimanale i capelli.
    Questa maschera è da scegliere in base alle esigenze specifiche del capello, con l’aiuto del proprio parrucchiere di fiducia: con ceramidi per capelli destrutturati, con pantenolo per quelli secchi, ricca di vitamine per capelli trattati e colorati.
  7. L’uso dell’acqua molto calda per lavare i capelli solitamente indebolisce il cuoio capelluto, quindi i capelli appaiono secchi e privati della loro luminosità. Invece l’acqua fredda o comunque tiepida fa molto bene alla salute dei capelli, perché ne sigilla le cuticole e li rende brillanti e morbidi.