Trick or treat..? ðŸŽƒ

È un’usanza di Halloween che i bambini vadano mascherati di casa in casa, chiedendo dolciumi e caramelle o qualche spicciolo con la domanda “Dolcetto o scherzetto?”.

La parola “scherzetto” è la traduzione dall’inglese trick, una sorta di minaccia di fare danni ai padroni di casa o alla loro proprietà, se non viene dato alcun dolcetto (treat).

Ma da dove proviene questa usanza del  ” Trick or treat “?

Trick or treat (dolcetto o scherzetto) in realtà significa anche “sacrificio o maledizione”.

La pratica di mascherarsi risale al periodo del Medioevo e si rifà alla pratica tardomedievale dell’elemosina, quando la gente povera andava di porta in porta il giorno di Ognissanti (il 1º novembre) e riceveva cibo in cambio di preghiere per i loro morti il giorno della Commemorazione dei defunti (il 2 novembre).

Questa usanza nacque in Irlanda e Gran Bretagna, sebbene pratiche simili per le anime dei morti si rinvengano anche nel Sud Italia.

Shakespeare infatti menziona la pratica appena descritta, nella sua commedia ” I due gentiluomini di Verona ” ( del 1593), quando Speed accusa il suo maestro di «lagnarsi come un mendicante a Hallowmas [Halloween]», facendo riferimento proprio alle lamentele dei mendicanti in cerca di elemosina.

Annunci