Sainte-Chapelle.

Questo raffinato edificio, una splendida ex cappella reale, rappresenta uno straordinario esempio dell’architettura medievale parigina.

Fu commissionata a metà del XIII secolo del re Luigi IX per accogliere le sacre reliquie (come la corona di spine e pezzi della vera croce di Gesù, oggi appartenenti al tesoro di Notre-Dame) portati in patria dalle crociate.

La chiesa è tutto ciò che resta dell’antico Palais de la Citè, quello che era il palazzo reale.

L’architettura concilia archi rampanti, sculture e straordinari soffitti; il tutto decorato da incantevoli vetrate originali del XIII secolo con 1100 complesse scene bibliche, che fanno della cappella superiore un luminoso spettacolo per chi si trovi a visitarla.

Fotografie scattate all’interno di Sainte-Chapelle:

 

IMG_E9728

IMG_E9654

IMG_9674

IMG_9537

Museo del Louvre.

Il Louvre è non soltanto uno dei più importanti musei al mondo ma raccoglie alcune delle opere più famose e conosciute.

Nel Medioevo residenza del re e dalla metà del XIX secolo, dell’imperatore Napoleone III, conserva ancora oggi l’incredibile collezione d’arte dei suoi passati residenti.

Ad esempio nella sala 12 del piano terra dell’ala Sully è esposta la “Venere di Milo”:

IMG_7261

 

Oppure nella sala 6, al primo piano dell’ala Denon è esposta la “Gioconda” di Leonardo da Vinci:

 

IMG_7319

 

Fotografie di altre opere esposte:

 

IMG_7328

IMG_7301

IMG_7270

IMG_7296

IMG_7254

IMG_7303

IMG_7268

IMG_7279

 

 

Le Catacombe di Parigi.

Le catacombe di Parigi sono un ossario sotterraneo, che si estende per alcuni chilometri, tra la rete di passaggi molto più ampia, ricavati da una cava sotterranea di una lunghezza complessiva di circa 285 km.

L’ossario conserva i resti di circa 6 milioni di persone, che ne fanno la più grande necropoli del mondo.

Inaugurato nel tardo XVIII secolo, il cimitero sotterraneo è diventato un’attrazione turistica su piccola scala all’inizio del XIX secolo, ed è stato aperto al pubblico in modo regolare dal 1874.

Per raggiungere l’ossario si dovrà percorrere un passaggio molto basso, perciò sconsiglio la visita alle catacombe a chi soffre di claustrofobia.

Il passaggio:

IMG_6372

Una volta passate numerose porte come questa:

IMG_6414.JPG

ci si ritroverà in una lunghissima galleria dove ossa e teschi, ricopriranno completamente le pareti, fino al soffitto.

IMG_6437

IMG_6440

IMG_6454

IMG_6419

Devo dire che è un’esperienza molto suggestiva e la consiglio a chi non è facilmente impressionabile.