Leggenda giapponese – “La Residenza Himuro” (Speciale di Halloween).

Presto sarà Halloween, festa ricca di maschere, di zucche luminose e soprattutto di grandi spaventi.

Le serate di Halloween sono l’ideale per ritirare fuori vecchie leggende e storie spaventose magari tramandate da parenti e amici, racconti che vengono modificati di generazione in generazione ma che mantengono sempre lo stesso elemento comune: la paura.

Attenzione! Il contenuto di questa leggenda potrebbe urtare la sensibilità di chi legge.

L’edificio conosciuto come la Residenza Himuro è uno dei posti più infestati del Giappone.

La famiglia che una volta abitava qui, era solita eseguire un tremendo rituale conosciuto come “Il rituale dello strangolamento“.

Una ragazza veniva scelta dal padrone di casa per essere tagliata fuori dal mondo, in modo da conservarne la purezza d’animo e diventare la vittima sacrificale del rituale.

Nel giorno in cui questo veniva compiuto, le membra della ragazza venivano attaccate a grossi animali (cavalli o buoi), che separandosi avrebbero strappato il suo corpo in pezzi.

L’ultimo rituale fu un fallimento perché la ragazza scelta si era innamorata, perdendo la sua purezza.

Temendo le conseguenze del mancato rituale, il capo famiglia uccise tutti gli abitanti della casa, incluso se stesso.

Alcuni dicono che gli spettri delle persone assassinate infestino ancora la residenza, nel disperato tentativo di trovare un’altra vittima da sacrificare.