La leggenda del lago Gerundo.

Quella che oggi è la zona compresa tra le province di Bergamo, Milano, Cremona, Mantova e Lodi, in quel tratto che da Cassano d’Adda va fino quasi a Cremona per una lunghezza totale di circa 60 km, era chiamata, nel Medioevo, Lago Gerundo, al cui centro si trovava la spesso citata “Insula Fulcheria”. Una vasta…

La Metropolitana Infestata.

Di fronte alla Basilica di San Vittore al Corpo durante gli scavi per la nuova metropolitana M4 (linea blu) di Milano, sono state rinvenute diverse sepolture antiche e in particolare una necropoli con duecentocinquanta scheletri umani e i resti di un cavallo, che appartengono a sepolture di epoche diverse. Gli scheletri e le ossa aiutano…

La leggenda di Teseo e dei denti di leone.

Nella mitologia si narra che Teseo sotto consiglio di Hecate mangiò per 30 giorni di fila solo denti di leone, per diventare abbastanza forte e sconfiggere il Minotauro. Dalla leggenda si può trarre un fondo di veritĂ , infatti uno studio statunitense ha dimostrato come la pianta del dente di leone (o tarassaco) sia molto piĂą…

L’orafo monacense.

La leggenda sull’orafo monacense narra che: C’era una volta un noto orafo a Monaco di Baviera, la cui bottega si trovava proprio all’entrata dell’antica fortificazione della cittĂ , in quella che oggi è chiamata Karlsplatz. La leggenda vuole che allo sfortunato orafo fu commissionata, da un uomo benestante, la creazione di un costoso gioiello. Un giorno,…

Il Lindwurm.

L’imponente Vecchio Municipio di Marienplatz può trarre in inganno e indurre a credere che si tratti di un edificio antico. In realtĂ  è stato edificato poco piĂą di cento anni fa. Costruito in stile neogotico, questo simbolo di Monaco di Baviera è davvero suggestivo. L’elaborata facciata nasconde molti dettagli ispirati al Medioevo, periodo in cui…

Il 29 febbraio.

A decidere che febbraio dovesse avere 29 giorni fu Papa Gregorio XIII nel 1582, emanando la bolla “Inter gravissimas”. Lo scopo era evitare lo slittamento delle stagioni. Dato che fra il tempo impiegato dalla terra per compiere un moto completo di rivoluzione intorno al sole e l’anno civile (365 giorni) c’è una differenza di 6…

Le leggende sulle ciliegie.

Gli alberi di ciliegio sono molto legati alle leggende sugli innamorati. Il ciliegio, era infatti, la pianta sacra di Venere, dea dell’Amore, tant’è che i suoi frutti sono considerati dei portafortuna, come si dice in alcune parti della Sicilia. In Nord Europa, invece, si credeva che gli alberi di ciliegio ospitassero folletti e divinitĂ  che proteggevano…

La leggenda del mandorlo.

La mitologia greca narra di una principessa della Tracia, di nome Fillide, che incontrò Demofonte, figlio di Teseo, sbarcato nel suo regno per una sosta durante la navigazione verso la cittĂ  di Troia. I due giovani si innamorarono perdutamente, ma Demofonte fu costretto a proseguire il suo viaggio con gli Achei, per combattere nella guerra…

La leggenda russa della Babushka.

Anche in Russia c’è una Befana, o una “Donna del Natale”, come la chiamano i bambini. C’era una volta una signora che si chiamava Babushka, che era una grande massaia e aveva la casa piĂą bella e pulita del circondario: passava il suo tempo a strofinare, pulire e spolverare qualsiasi cosa e quando non puliva…

La leggenda dello spirito dell’acqua.

Il Natale è una festa ricca di luci, di gioia e di allegria. Il periodo antecedente al giorno di Natale è ideale per raccontarsi leggende o storie su questa festivitĂ  così sentita e importante. La leggenda dello spirito dell’acqua   Si dice che nei boschi norvegesi si aggiri una bellissima Troll, vestita di bianco, con…