L’Arte di Liu Bolin.

Alcuni degli scatti a mio avviso più suggestivi della mostra fotografica di Liu Bolin dal titolo “Visible Invisible”, esposti presso il MUDEC di Milano:

cf99808d-dfe1-4737-bd3b-ccf9c7bcd287

e64c6433-6d47-412d-afe1-b2989777dfdf

d3d41201-ace9-4dba-8770-92c53cb4793e

865f3e00-04ed-4af9-b037-ab692322047b

9b37f61f-4845-4184-980b-c67ec27d95df

e909d8cc-4ba7-4467-b671-6efd1460ec34

731cc64d-53f6-451e-8851-6f1b82605e54

 

Annunci

Liu Bolin a Milano.

Il MUDEC di Milano ospita la seconda mostra fotografica dalla sua apertura a oggi e affida a Liu Bolin il compito di raccontare la sua arte in prima persona, con una performance appositamente creata per questo spazio espositivo, dal titolo “Visible Invisible”.

L’artista cinese di fama internazionale Liu Bolin nato a Shandong nel 1973 è conosciuto al grande pubblico per le sue performance mimetiche, in cui, grazie a un accurato body painting, il suo corpo risulta pienamente integrato con lo sfondo, creando un gioco di illusione davvero spettacolare, per chi si trova ad osservare i suoi scatti.

Devo dire che questa mostra fotografica è davvero ben organizzata e permette con molta tranquillità di percorrere il filone espositivo degli scatti in modo decisamente semplice e apprezzabile da tutti, inoltre i messaggi dietro gli scatti vengono spiegati dall’artista stesso in video espositivi lungo la visita.