Il primo maggio.

  • Il primo maggio è il 121º giorno del calendario gregoriano.
  • Il primo maggio del 1941, a New York, venne proiettato per la prima volta il film Quarto potere (Citizen Kane) di Orson Welles.
  • Compiono gli anni: Javier Bardem (attore spagnolo), Leonardo Bonucci (calciatore italiano), Violante Placido (attrice italiana) e Ricky Tognazzi (attore e regista italiano).
  • Il primo maggio del 2003 il presidente degli Stati Uniti George W. Bush dichiara la fine della Seconda guerra del golfo.
  • Il primo maggio del 1956 il vaccino antipoliomelite sviluppato da Jonas Salk, viene reso disponibile al pubblico.
  • Il primo maggio del 2004, entrano a far parte dell’UE dieci nuovi paesi: Polonia, Slovenia, Ungheria, Malta, Cipro, Lettonia, Estonia, Lituania, Repubblica Ceca e Slovacchia.
  • Il primo maggio del 1948, la Repubblica Democratica Popolare di Corea (Corea del Nord) viene fondata, con Kim Il Sung come presidente.
  • La festività del 1° maggio ha origine nell’Ottocento: si tratta di una giornata di lotta condivisa internazionalmente dai lavoratori desiderosi di affermare i propri diritti senza condizionamenti sociali o geografici, con l’obiettivo di migliore la propria condizione lavorativa e di auspicare al progresso sociale.
  • Il primo maggio 1967 fu celebrato il matrimonio tra Elvis Presley e Priscilla Beaulieu.
  • Il primo maggio si festeggiano: Sant’Arigio, Sant’Asaf, San Brioco, Sant’Ipolisto e San Marculfo.

12 Curiosità sul mese di Maggio.

  1. Maggio è il quinto mese dell’anno secondo il calendario gregoriano e il terzo e ultimo mese della primavera nell’emisfero boreale e dell’autunno nell’emisfero australe.
  2. Maggio conta 31 giorni e si colloca nella prima metà di un anno civile.
  3. Il 1 maggio è la festa dei lavoratori.
  4. Il nome “Maggio” potrebbe derivare dalla dea romana madre di Mercurio, Maja o per la dea majesta, figlia dell’Onore.
  5. Secondo altri questo mese fu detto maius da Romolo in onore dei senatori ch’erano chiamati majores, siccome quello seguente venne definito junius in onore della gioventù di Roma che serviva alla guerra.
  6. Nella cultura cristiana maggio è il mese dedicato alla Madonna.
  7. Ne fanno parte i segni zodiacali del toro ( fino al 20 ), e poi i gemelli.
  8. Con i suoi 31 giorni è il secondo mese della stagione primaverile che entra in questo periodo nella sua fase di massima luminosità, causata della crescente esposizione della natura alla luce solare, destinata a toccare il culmine nel solstizio d’estate del 20-21 giugno. Di conseguenza le giornate si allungano e il clima è decisamente più mite.
  9. I romani associavano il mese di Maggio ad Apollo mentre i Celti al “fuoco luminoso”, metafora del risveglio della natura, celebrato con la festa di Beltane (o Beltaine), termine che in irlandese indica il mese stesso.
  10. Sul piano astronomico, s’inizia a delineare il cielo tipico delle notti estive, con la costellazione di Boote in posizione dominante, grazie alla forte luminosità di Arturo, terza stella più brillante della volta celeste. Altissima sull’orizzonte, quasi allo zenit, è la costellazione dell’Orsa Maggiore o Grande Carro.
  11. Maggio è il mese della fioritura dei ciliegi e delle rose.
  12. “Maggio” è una delle isole di Capo Verde e ha questo nome perché fu scoperta il primo di maggio. Formava parte della dote di Caterina d’Aragona, quando essa ancora principessa sposò Enrico III, Re d’Inghilterra.

Proverbi e detti popolari del mese di Maggio.

Alcuni proverbi e detti popolari riguardanti il mese di Maggio:

  • Maggio ortolano (cioè acquoso), molta paglia e poco grano.
  • Chi pota di maggio e zappa d’agosto, non raccoglie né pane né mosto.
  • Se maggio è rugginoso, l’uomo è uggioso.
  • Per Santa Rita (22 maggio) ogni rosa è fiorita.
  • Per Sant’ Urbano (25 maggio) il frumento è fatto grano (o ha granito).
  • Se piove a santa Petronilla (31 maggio), pioverà per quaranta giorni.
  • Signor di maggio dura poco.
  • Aprile carciofaio, maggio ciliegiaio.
  • Fango di maggio, spighe d’agosto.
  • Maggio asciutto e soleggiato, molto grano a buon mercato.
  • Nel mese di maggio fornisciti di legna e di formaggio.
  • Maggio asciutto ma non tutto, gran per tutto; maggio molle, lin per le donne.
  • Maggio giardinaio non empie il granaio.
  • Il lino per San Bernardino (20 maggio) vuol fiorire alto o piccino.
  • Se piove nel periodo di S. Bernardino (20 maggio), la pioggia rovinerà il raccolto del grano, delle olive e dell’uva.
  • La febbre di Maggio dà salute per tutto l’anno.
  • Né di Maggio né di maggione, non ti levare il pelliccione.
  • Maggio per quanto bello, salva un granello di ghiaccio; un po’ per San Pancrazio, un po’ per San Servazio e il resto per San Bonifazio.
  • San Pancrazio, San Servazio e San Bonifazio, il gelo di maggio.

La festa dei lavoratori – 1º Maggio.

La Festa del lavoro o Festa dei lavoratori viene celebrata il 1º maggio di ogni anno in molti paesi del mondo, per ricordare la lotta dei lavoratori riguardante la riduzione della giornata lavorativa.

L’idea venne lanciata durante il congresso della Seconda Internazionale, che in quei giorni era riunito nella capitale francese, Parigi.

Durante i lavori venne indetta una grande manifestazione per chiedere alle autorità pubbliche di ridurre la giornata lavorativa a otto ore.

La scelta della data non è casuale, infatti si optò per il 1° maggio perché tre anni prima, nel 1886, una manifestazione operaia a Chicago era stata repressa nel sangue.

A metà del 1800, infatti, i lavoratori non avevano diritti: lavoravano anche 16 ore al giorno, in pessime condizioni e spesso morivano sul luogo di lavoro.

Il 1° maggio 1886 fu indetto uno sciopero generale in tutti gli Stati Uniti per ridurre la giornata lavorativa a 8 ore.

La protesta durò 3 giorni e culminò, il 4 maggio, col massacro di Haymarket: una vera e propria battaglia in cui morirono 11 persone.