Insalata di polpo e totani.

Ingredienti x 4 persone:

  • 1 polpo.
  • 600 g di totani.
  • 300 g di zucchine.
  • 300 g di pomodori.
  • Ravanelli q.b.
  • Basilico q.b.
  • Menta q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Succo di limone q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Preparazione:

Far bollire un polpo in acqua bollente per mezz’ora e quando è cotto scolarlo e farlo raffreddare.

Pulire 600 grammi di totani, lessarli per pochi minuti e farli raffreddare.

Far lessare al dente 300 grammi di zucchine a rondelle e passarle nell’acqua fredda.

Sbucciare 300 grammi di pomodori, togliere i semini e tagliarli a dadini.

Mettere il tutto in un’insalatiera, aggiungere basilico, menta, olio extravergine d’oliva, succo di limone, sale e pepe.

Servire cospargendo il tutto con ravanelli tritati.

Pesce spada alla mediterranea.

Ingredienti x 4 persone:

  • 300 g di pomodorini.
  • 2 spicchi d’aglio.
  • 100 g di olive verdi snocciolate.
  • 1 cucchiaio di capperi sottaceto.
  • 700 g di pesce spada.
  • Origano q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale q.b.

Preparazione:

Tagliare in quattro 300 grammi di pomodorini.

Sbucciare due spicchi d’aglio e sminuzzarli.

Tagliare a spicchi 100 grammi di olive verdi snocciolate e scolare un cucchiaio colmo di capperi sottaceto.

Togliere la pelle a 700 grammi di pesce spada a fette.

Scaldare nella padella 30 grammi di olio d’oliva con i capperi e le olive.

Adagiare le fette di pesce e cuocere per circa 15 minuti, salando e aggiungendo i pomodorini, l’aglio e un po’ di origano a piacere.

Salmone all’ortolana.

Ingredienti x 4 persone:

  • Aceto q.b.
  • Prezzemolo q.b.
  • 1 carota.
  • 1 scalogno.
  • 1 foglia di alloro.
  • Chiodi di garofano q.b.
  • 3 finocchi.
  • 4 tranci di salmone.
  • 2 cucchiai di cognac.
  • 100 g di burro.
  • 3 cucchiai di panna.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Preparazione:

Mettere in una pentola 2 litri d’acqua, un po’ di prezzemolo, un bicchiere di aceto, una carota, uno scalogno, una foglia di alloro, chiodi di garofano, sale e pepe.

In metà di questo brodo far cuocere tre finocchi tagliati a spicchi.

Nell’altra metà brodo, cuocere quattro tranci di salmone per circa 6-8 minuti.

Per preparare la salsa di accompagnamento, mettere in un pentolino due cucchiai di cognac con un mestolo di brodo.

Unire la purea di finocchi, 100 grammi di burro a pezzetti, tre cucchiai di panna, sale e pepe.

Servire il tutto caldo.

Gnocchi al pesce spada.

Ingredienti x 4 persone:

  • 1 spicchio d’aglio.
  • 250 g di salsa di pomodoro.
  • 350 g di pesce spada.
  • 300 g di gnocchi di patate.
  • Prezzemolo tritato q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale q.b.

Preparazione:

Scaldare uno spicchio di aglio schiacciato con due cucchiai di olio d’oliva in un tegame.

Unire 250 grammi di salsa di pomodoro e cuocere per qualche minuto a fuoco medio.

Spellare 350 grammi di pesce spada e tagliarlo a cubetti.

Aggiungerlo al sugo e cuocere per circa 10 minuti con un po’ di prezzemolo tritato.

Cuocere gli gnocchi in abbondante acqua salata e scolarli con un mestolo forato a mano mano che affiorano.

Metterli in una zuppiera e condirli con il sugo di pesce.

Guarnire il piatto e servire caldi.

Merluzzo alle erbe.

Ingredienti x 4 persone:

  • 1 ciuffo di prezzemolo.
  • 1 manciata di salvia, timo e maggiorana essiccati.
  • 200 g di pangrattato.
  • 8 filetti di merluzzo.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Preparazione:

Lavare un ciuffo di prezzemolo e tritarlo finemente.

Sbriciolare una manciata di salvia, timo e maggiorana essiccata e unire il tutto a 200 grammi di pangrattato, mescolando bene.

Aggiungere un pizzico di sale e un pizzico di pepe.

Con un pennello da cucina ungere otto filetti di merluzzo già puliti con un po’ di olio e passarli nel pangrattato appena romanizzato.

Infornare in forno già caldo a 220 °C per circa 10 minuti.

Servire caldo.

Fusilli alle acciughe.

Ingredienti x 4 persone:

  • 300 g di acciughe.
  • 2 spicchi d’aglio.
  • 400 g di fusilli.
  • 200 g di peperoncini verdi.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale q.b.

Preparazione:

Pulire 300 grammi di acciughe, aprirle in due e lavarle sotto l’acqua corrente.

Poi asciugarle bene e tagliarle a pezzetti.

Mentre si cuoceranno 400 grammi di fusilli, scaldare tre cucchiai di olio in una padella e rosolare due spicchi d’aglio.

Quando imbiondiscono, toglierli e versare 200 grammi di peperoncini verdi.

Farli saltare a fuoco piuttosto vivace, aggiungere le acciughe e cuocere per altri cinque minuti.

Scolare la pasta al dente, versarla nella padella, mantecare bene e servire.

 

Crema fredda di zucchine e gamberi.

Ingredienti x 4 persone:

  • 700 g di zucchine.
  • 1 cipolla.
  • 5 foglie di basilico.
  • 500 ml di brodo di pesce.
  • 100 ml di panna.
  • 20 gamberi.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Preparazione:

Pulire bene 700 grammi di zucchine e tagliarle a dadini.

Sbucciare una cipolla e tagliarla grossolanamente.

Mettere tutto in una padella con dell’olio e rosolare per una decina di minuti, poi unire qualche foglia di basilico e frullare il tutto, aggiungendo un pizzico di sale e di pepe.

Unire 500 millilitri di brodo di pesce e 100 millilitri di panna da cucina.

Terminare la cottura e poi far raffreddare il tutto.

A parte, pulire i gamberi, lessarli per pochi minuti, formare uno spiedino con le zucchine e guarnire il piatto.

Curiosità sul cibo – parte 3.

  1. Il vino è confezionato in bottiglie scure per evitare che la luce lo possa danneggiare.
  2. Solitamente i grassi vengono considerati i nemici della dieta, ma non sempre fanno male. Aggiungere grassi alle verdure, come ad esempio l’olio d’oliva all’insalata, aiuta il corpo ad assorbire tutti i nutrienti.
  3. Una sola carota fornisce il 200% del fabbisogno giornaliero di vitamina A per una persona.
  4. Solitamente con la cottura le verdure perdono i loro nutrienti, ma per alcuni prodotti non è così. Un esempio sono i pomodori che, una volta cotti, contengono maggiori quantità dell’antiossidante licopene.
  5. Le carote hanno lo 0% di grassi.
  6. Nel 2004, alcuni scienziati indiani hanno brevettato un modo di estrarre il succo dalle banane evitando che si trasformasse in poltiglia. La cosa curiosa è che i test hanno visto impegnato il dipartimento di agricoltura nucleare e biotecnologia del Bhabha Atomic Research Centre (BARC), una delle più importanti strutture indiane di ricerca nucleare.
  7. Esistono più di 10mila varietà di pomodori.
  8. Il latte al cioccolato è stato inventato da Daniel Peter, che vendette la sua invenzione al vicino di casa Henri Nestlè.
  9. Lo Yubari King giapponese è il frutto più costoso del mondo: lo si trova a 10.000 dollari al pezzo (viene venduto in coppia).
    In Giappone, è considerato un melone “sacro”. Prima di essere messi all’asta, gli Yubari King vengono sottoposti a una rigorosa selezione e se non superano i test vengono scartati. Tra le altre prove c’è quella del suono: se il melone, colpito da un ispettore con la mano emette un suono sordo, vuol dire che è buono. Altrimenti no.
  10. Un chilo di cioccolato contiene circa 700 milligrammi di caffeina.

Curiosità sul cibo – parte 2.

  1. Il Tè freddo fu introdotto per la prima volta nel 1904 all’Expo di Saint Louis.
  2. Il caffè decaffeinato non è totalmente privo di caffeina; una tazzina di espresso decaffeinato infatti ne contiene circa 16 mg.
  3. Negli anni 50′, l’80% delle galline era libero di muoversi per le strade dei paesi. Negli anni 80′ la percentuale si è ridotta all’1%, oggi è tornata al 13%.
  4. Le arachidi non sono noci, ma legumi; infatti appartengono alla stessa famiglia dei legumi (Leguminosae) come piselli, fagioli e lenticchie.
  5. Gli americani mangiano il doppio della carne rispetto agli europei. Circa 50 kg all’anno pro capite.
  6. In un hamburger di fast food può esserci la carne di più di 100 bovini diversi.
  7. Il tonno a tranci è uno degli alimenti che consumiamo spesso a tavola, ma pochi sanno che contiene circa tre volte la quantità di mercurio del tonno in scatola.
  8. Il cioccolato è la sostanza che contiene più teobromina in natura, uno stimolante simile alla caffeina.
  9. La Pepsi-Cola, a differenza della Coca-Cola, fu inventata fin da subito come digestivo e bevanda energizzante.
  10. I meloni sono costituiti al 97% acqua, così come la lattuga. I pomodori raggiungono il 95%, le carote il 90% e il pane il 30%.

Salmone ai capperi.

Ingredienti x 4 persone:

  • 4 cespi di radicchio.
  • 50 g di semi di sesamo.
  • 850 g di salmone.
  • Senape q.b.
  • Aceto q.b.
  • Capperi q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Preparazione:

Lavare quattro cespi di radicchio, scolarli e tagliarli a spicchi sottili; in una terrina preparare una vinaigrette, sbattendo con la frusta quattro cucchiai di olio, uno di aceto e unire un cucchiaino di senape, insaporendo con sale e pepe.

Tostare 150 grammi di semi di sesamo.

Sezionare 850 grammi di salmone fresco in sottili tranci e farvi aderire la miscela di sesamo.

Salare, pepare e far saltare tutti gli ingredienti in padella con olio e capperi.

Girare più volte il salmone fino alla completa cottura e servire tiepido.