Fotografie da Berlino.

Alcune fotografie scattate in giro per Berlino, durante il mio soggiorno in questa magnifica città tedesca:

BWOZ3709

RHOW4511

KZKS0392

LUIW8816

CAYD2665

IMG_7904

SPIY8262

 

L’East side Gallery.

East side Gallery è una porzione superstite dell’abbattimento del Muro di Berlino (lunga all’incirca un chilometro) che si trova nella zona est della città.

Il colore delle pareti non è più visibile, infatti da diversi anni, ormai, quella porzione di muro è diventata un’immensa galleria d’arte a cielo aperto sulla quale gli street artists provenienti da tutto il mondo hanno lasciato il segno.

Alcune fotografie scattate proprio all’East side Gallery:

COQW6159

ICTD3402

XQVL9865

QSTQ9927

NNTY5107

 

Berlino.

Berlino è la maggiore città e anche un Bundesland della Germania, quindi una “città-stato”.

Capitale federale della Repubblica Federale di Germania e sede del suo governo, è uno dei più importanti centri politici, culturali, scientifici e mediatici d’Europa e dopo Londra, il secondo comune più popoloso dell’Unione europea, con 3.711.930 abitanti.

In passato è stata la capitale della Marca di Brandeburgo (1417-1801), del Regno di Prussia (1701-1918), dell’Impero tedesco (1871-1918), della Repubblica di Weimar (1919-1933) e del Terzo Reich (1933-1945).

L’area metropolitana ha una superficie complessiva di 2.851 km² ed una popolazione di 5.103.778 abitanti, mentre la regione metropolitana di Berlino e Brandeburgo ha una superficie di 30.370 km² ed una popolazione di 7.220.120 abitanti.

L’Archivio Fotografico di Milano.

Con le sue 600.000 immagini, dal 1840 circa a oggi, l’archivio è una delle più importanti raccolte fotografiche storiche d’Italia.

Oltre a documentare le più differenti tecniche di stampa, le fotografie sono una preziosa testimonianza del patrimonio artistico e naturalistico, delle vicende storiche e della vita sociale di Milano e della Lombardia, oltre che del resto d’Italia e di molti paesi europei ed extraeuropei.

Si segnalano la fototeca di Luca Beltrami, prezioso documento dei suoi studi e il fondo di Lamberto Vitali, primo storico e collezionista di fotografia italiana.

Il materiale è consultabile ed è fruibile anche la schedatura informatica di alcuni fondi.