Il Santuario di Sant’Antonio di Padova a Milano.

Il santuario di Sant’Antonio di Padova è un luogo di culto cattolico di Milano, sede dell’omonima parrocchia affidata all’Ordine dei Frati Minori.

È situato in via Carlo Farini, non lontano dal Cimitero Monumentale e dalla Stazione di Milano Porta Garibaldi, grazie alla quale è molto semplice raggiungere questo santuario in metropolitana.

La chiesa di Sant’Antonio di Padova sorge alla confluenza di Via Pietro Maroncelli in Via Carlo Farini.

Essa è preceduta da un piccolo slargo triangolare con un’aiuola alberata al centro della quale si trova una fontana decorata da una statua in bronzo raffigurante “Sant’Antonio di Padova che predica ai pesci”, opera dello scultore Giuseppe Maretto.

IMG_5088

La facciata del santuario è in stile neobarocco.

L’interno del santuario è in un particolare stile eclettico, ispirato al neoclassico con elementi neorinascimentali e neobarocchi.

 

 

Il Santuario di Tindari.

Il Santuario di Tindari o santuario della Madonna Nera si trova a Tindari, frazione di Patti, in provincia di Messina. Sorge sulla sommità del colle omonimo e domina i laghetti di Marinello, inseriti e protetti nella riserva naturale che porta il medesimo nome.

L’edificio attuale ricopre l’area ove è documentata la primitiva fortezza conosciuta anche come castello di Tindari.

L’ipotesi dell’esistenza di questa fortezza è supportata dalla presenza di merli e coronature sulla struttura del santuario, riconducibili a preesistenti edifici ( fortezze e castelli ) che ormai in disuso, lasciavano spazio a luoghi di culto e preghiera.

Resta il fatto che questo santuario oltre ad essere luogo di culto religioso, è uno spettacolo per gli occhi, proprio per le sua ricchezza di dettagli all’esterno e i suoi mosaici e statue religiose all’interno, in cui capeggia però l’altare, dove è presente la statua della Madonna Nera.

 

I laghetti di Marinello:

 

IMG_6394

IMG_6400

 

Il Santuario visto dai piedi del colle:

 

 

Il Santuario visto dall’esterno:

 

IMG_6432.JPG

 

L’interno del Santuario:

 

IMG_6436.JPG