I differenti tipi di Tè – Parte 1.

I cinesi classificano sei tipi di tè, questo non significa che esistono altrettanti tipi di piante di tè, ma è la differente lavorazione delle foglie e il processo a cui vengono sottoposte, che conferiscono ai tanti tipi di tè diverse note olfattive e in lieve misura, anche differenti proprietà nutritive.

TÈ VERDE: utilizza foglie che vengono essiccate subito dopo la raccolta, senza subire processi di ossidazione o ulteriori lavorazioni.

I giapponesi ne sono i più grandi consumatori ed è il secondo tè al mondo per produzione.

TÈ NERO: il primo tè per produzione e consumo al mondo, si realizza con foglie essiccate, arrotolate e tritate, subito dopo essere state lasciate macerare.

La macerazione innesca un processo di ossidazione, che conferisce a questo tè il tipico colore scuro e l’aroma intenso.

TÈ BIANCO: si ottiene con i germogli della pianta e le foglie più tenere, che a questo stadio sono ricoperte da una soffice peluria.

Vengono fatte appassire ed essiccare al sole, senza alcuna ossidazione ed è per questo che il tè bianco presenta un’aroma molto delicato.

Annunci