Tisana mela e cannella.

E’ possibile consumare questa tisana sia calda, perfetta per i periodi più freddi dell’anno, sia fredda, per una pausa rinfrescante.

Ingredienti:

  • 3 cucchiai di tè (è possibile scegliere il tipo di tè che si preferisce: nero, verde…)
  • 2 mele rosse (piccole).
  • 2 stecche di cannella.

Preparazione:

Lavare bene e sbucciare le mele.

Mettere in un pentolino due tazze d’acqua (circa 500 ml) e portarla quasi a ebollizione, aggiungere le bucce delle mele, le stecche di cannella e il tè poi lasciare il tutto in infusione per almeno 10 minuti.

Passato il tempo necessario, filtrare con l’aiuto di un colino e versare la bevanda nelle tazze.

La tisana è pronta per essere gustata.

E’ possibile dolcificarla con un cucchiaino di zucchero o se si gradisce con del miele d’acacia.

Il sapore intenso della cannella insieme a quello dolce e fruttato della mela creano un connubio davvero gustoso e piacevole.

La cannella oltre ad avere un profumo avvolgente è un ottimo antiossidante ed è ricca di proprietà benefiche.

Annunci

Tisana rinfrescante alla menta.

Occorrente:
  • 250 ml d’acqua.
  • 1/2 cucchiaino di zucchero di canna (facoltativo).
  • 15 foglie di menta.
  • Scorza di limone q.b.

Preparazione:

In un bicchiere alto mettere delle foglie di menta e versarci sopra dell’acqua calda.
Se si gradisce aggiungere mezzo cucchiaino di zucchero di canna.
Lasciare che l’acqua raffreddi, fino a raggiungere la temperatura ambiente e aggiungere delle scorze di limone e qualche altra foglia di menta.
Togliere le scorze e infine servire aggiungendo all’ultimo momento dei cubetti di ghiaccio.

Tisana alla camomilla contro l’acidità di stomaco e i bruciori gastrici.

La camomilla ha proprietà principalmente digestive, antiossidanti, depurative e rinfrescanti, perciò è un’erba che fa bene allo stomaco, nota anche per la sua capacità di proteggerlo dai fastidiosi bruciori gastrici.

Ingredienti:

  • 1 cucchiaio di fiori di camomilla.
  • 1 cucchiaio di radice di liquirizia (in polvere).
  • 1 cucchiaino di radice di altea (in polvere).
  • 1 cucchiaino di foglie di melissa.

Preparazione:

Per preparare la tisana, mettere un cucchiaio della miscela in un pentolino di acqua fredda, portare a ebollizione e lasciar bollire per un paio di minuti.

Quindi coprire e far riposare per 5 minuti circa.

Filtrare e bere la tisana calda.

Tisana rilassante: Passiflora e Melissa.

Questa tisana è utile in caso di ansia, panico, spasmi del ventre e disturbi intestinali di natura emotiva, dovuti ad esempio allo stress.

Occorrente:

  • 250 ml di acqua.
  • 1 cucchiaino di passiflora.
  • 2 cucchiai di melissa.

Preparazione:

Portare a ebollizione l’acqua, spegnere il fuoco, versare le erbe e lasciar riposare la tisana, coperta, per 5 minuti.

Filtrare accuratamente e bere molto calda.

Sciroppo rinfrescante di Fragole, Menta piperita e Limone.

Ingredienti x 1/2 litro di sciroppo:

  • 400 g di fragole.
  • 3 foglie di menta piperita fresca.
  • 5 cucchiai di zucchero grezzo.
  • la scorza di 1/2 limone
  • ½ l di acqua.

Preparazione:

Far bollire l’acqua ed aggiungere le foglioline di menta, coprire e lasciare in infusione per 5 minuti.

Togliere la menta ed unire all’infuso lo zucchero grezzo e la scorza di limone tagliata molto finemente.

Rimettere il tutto sul fuoco, lasciando bollire per alcuni minuti.

Lasciare raffreddare lo sciroppo formatosi.

Nel frattempo lavare le fragole.

Metterle in una ciotola e condirle con dello zucchero.

Lasciare poi riposare per almeno 30 minuti.

Quando lo sciroppo è freddo al punto giusto, sistemare le fragole sul fondo di una coppa, versarvi sopra lo sciroppo e servire.

Tisana per depurare l’organismo.

Ingredienti:

  • 30 g di Tarassaco.
  • 25 g di Cardo Mariano.
  • 25 g di Carciofo.
  • 20 g di curcuma.

Modi e Dosi:

Preparare un infuso immergendo due cucchiai del mix di erbe in mezzo litro di acqua bollente.

Bere una tazza alla sera prima di andare a dormire e tenerne una da bere al mattino seguente quando si è a digiuno.

Se il sapore risulta essere troppo forte e lo si vuole rendere meno amaro, aggiungere una punta di liquirizia.

Mentre se oltre a depurare il fegato si cerca un rimedio contro la stitichezza, unire un pizzico di frangula.

Curiosità:

Il tarassaco ha proprietà purificanti e antinfiammatorie perché attiva gli organi che si occupano della trasformazione delle scorie (reni, fegato e pelle).

Il cardo mariano è decongestionante e libera dalle tossine ambientali e da quelle generate dal cibo.

Il carciofo ha poteri depurativi e antiossidanti cosi come la curcuma, soprattutto nei confronti del fegato.

 

Le proprietà delle erbe adatte alle tisane rilassanti.

Le tisane rilassanti possono avere diverse erbe come base di preparazione, vediamo tra quali si può scegliere e quali sono le loro proprietà:

  • Malva: quest’erba è un vero toccasana, le sue proprietà sono utili a risolvere molti problemi, contribuendo anche al rilassamento del corpo e della mente. Un’ottima preparazione prevede la malva con aggiunta di ortica, gramigna, verbena e finocchio.
  • Passiflora: è conosciuta per la principale proprietà antispasmodica e calmante,  ai tempi della prima guerra mondiale, la passiflora fu persino utilizzata nella cura delle “angosce di guerra”.
  • Melissa: rilassa lo stomaco e le sue pareti, utilissima anche contro l’ansia.
  • Camomilla: ha proprietà digestive, antispasmodiche, antinevralgiche, sedative, utile contro le infiammazioni.
  • Tiglio: utile contro i disturbi del sonno, ha proprietà calmanti e sedative e ha ottime proprietà anche diuretiche.
  • Valeriana: è il miglior rimedio naturale per il buon funzionamento del sistema nervoso centrale.
  • Lavanda: cura il mal di testa e l’insonnia.
  • Biancospino: è utile per chi soffre di palpitazioni e tachicardia.
  • Verbena: nella tradizione popolare il giorno migliore per raccoglierla è la notte del 24 giugno, Notte di San Giovanni o Notte delle Streghe; la verbena favorisce la serenità e la pace interiore, allontanando le angosce.
  • Escolzia o papavero della California: agisce sul sistema nervoso, favorendo il sonno e rilassando tutto il corpo.
  • Basilico: è un ottimo rilassante naturale.

3 tisane per combattere raffreddore e influenza.

  • Tisana allo zenzero

    Una buona tisana allo zenzero, sotto forma di infuso è utile per prevenire o curare il raffreddore.

    Preparazione:  preparare una miscela formata da 2 cucchiaini di tè bancha, 2 chiodi di garofano, 1 pezzetto di cannella ed una piccola grattugiata di zenzero essiccato.

    Versare il tutto in una tazza d’acqua bollente. (L’infusione dura dai 3 ai 5 minuti).

    Per preparare una tisana allo zenzero sotto forma di decotto, lasciar sobbollire per 10 minuti una fettina di zenzero fresco in 350 ml d’acqua.

    Lasciar intiepidire, filtrare e aggiungere due cucchiai di succo di limone.

 

  • Tisana alla cannella

    La tisana alla cannella è adatta per ridurre le infiammazioni della gola e contro i malanni invernali.

    Preparazione: portare ad ebollizione la quantità d’acqua contenuta in una normale tazza, insieme a 2 cucchiaini di miele, 2 o 3 cucchiaini di cannella in polvere e 1 pizzico di pepe.

    Bevendola ancora calda si otterrà un effetto liberatorio sulle vie respiratorie.

 

  • Tisana alla melissa

    La melissa è una pianta dalle ottime proprietà calmanti e lenitive, utile in caso di raffreddore, infatti stimola la sudorazione, un aspetto importante che può contribuire ad abbassare la febbre e ad eliminare le tossine intrappolate nell’organismo.

    Preparazione: versare 1 cucchiaino di melissa essiccata in una tazza di acqua bollente, lasciar riposare 5 minuti e filtrare.

    Bere ancora molto calda, per amplificare le proprietà della melissa.

Tisane Drenanti.

Per la preparazione di una tisana drenante è possibile utilizzare ad esempio l’abbinamento tarassaco e betulla, unendo 40 g di tarassaco a 20 g di betulla.

Del composto ottenuto andranno impiegati 3 cucchiaini per ciascuna tazza di infuso da preparare.

Lasciare il preparato in acqua ad ebollizione per almeno 5 minuti , filtrare e consumare molto calda, per assumere maggiormente le proprietà.

Una possibile variante prevede l’impiego ulteriore dell’ortica, che andrà così a modificare la ricetta per la preparazione della tisana drenante: 30 grammi di tarassaco, 15 grammi di betulla e 15 grammi di ortica.

Altra opzione è l’utilizzo del tè verde, di cui si utilizzeranno 3 grammi per ciascuna tazza d’acqua calda (circa 250 ml).

Attenzione al rispetto della temperatura e della durata dell’infusione, che dovranno rispettivamente attenersi a 70-80° (a seconda della qualità di tè acquistata) e a 2-3 minuti.

 

Tisane energizzanti.

Tisana alla menta.

Caratteristiche: le foglie di menta verde vanno ad agire positivamente e in breve tempo sul sistema nervoso centrale, fungendo da tonico ed energizzante.

Inoltre sono ideali anche per bronchi, polmoni e gola irritati e provati dalle basse temperature.

La menta è anche un ottimo digestivo naturale.

Ingredienti e preparazione: della menta si possono utilizzare sia le foglie fresche che quelle secche, circa 300 grammi per un litro di acqua.

Quando l’acqua giunge ad ebollizione, versare nella teiera le foglie di menta e aspettare circa 5 minuti, affinché sia completa l’infusione.

Una volta trascorso tale tempo, è sufficiente provvedere al filtraggio del preparato con un colino e versare l’infuso nella tazza.

Per dolcificare la bevanda si può utilizzare miele e limone.

Utilizzo: si può assumere in ogni momento della giornata, anche se è a volte sconsigliata nelle ore serali, poiché potrebbe disturbare il sonno in certi soggetti sensibili.

Proprietà: Toniche e digestive.

Tisana all’arancia dolce.

Caratteristiche: L’arancia in genere mostra un’attività termogenetica selettiva, che risveglia e riequilibra il metabolismo.

In particolare, per il suo potere energizzante, è perfetta per chi desidera perdere peso, mantenendo e migliorando i propri livelli energetici e le performance fisiche.

Ingredienti e preparazione:

  • 5 cucchiai di anice stellato.
  • 2 cucchiai di bacche di ginepro.
  • 2 cucchiai di scorze di arancia dolce.
  • 1 cucchiaio di radice di liquirizia tritata.

Creare una miscela con tutti gli ingredienti.

Mettere un cucchiaino di miscela in 200 ml d’acqua fredda e portare a ebollizione.

Spegnere a lasciare in infusione per circa un minuto.

Filtrare accuratamente e consumare calda.

Utilizzo: è ottima al mattino a colazione e come spuntino, oppure quando si ha voglia di bevande dolci.

Si può assumere tranquillamente anche per lunghi periodi.

Proprietà: energizzanti, aumento dell’attività metabolica, disintossicanti e diuretiche.