Peperoni alla piemontese.

Ingredienti x 4 persone:

  • 1 peperone rosso.
  • 1 peperone giallo.
  • 1 peperone verde.
  • 1 spicchio d’aglio.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • 1 Acciuga sotto sale.
  • Sale q.b.
  • Prezzemolo q.b.

Preparazione:

Prendere un peperone rosso, uno giallo e uno verde, adagiarli su una griglia arroventata e arrostirli.

Chiuderli poi tra due piatti fondi e farli riposare per cinque minuti.

Togliere la pelle bruciata e aprirli in due.

Togliere i semi e i filamenti.

Intanto tritare uno spicchio d’aglio e mescolarlo con l’olio, il sale, il prezzemolo e un’acciuga sotto sale.

Condire le fette di peperone con la salsa, far riposare per due ore e servire in tavola.

Maschera rassodante e opacizzante al cetriolo.

Ingredienti:

  • 1 cetriolo.

Preparazione:

La maschera al cetriolo tradizionale, che si prepara con la sola polpa e semi del cetriolo, si realizza frullando l’ortaggio per ottenere una polpa abbastanza morbida, da spalmare sul viso asciutto e pulito e lasciandola agire per un massimo di quindici minuti.

Infine si risciacqua il viso con acqua fredda, che aiuta a chiudere i pori.

In questo modo la pelle è subito più soda e fresca, priva di punti lucidi e senza quell’eccesso di sebo che è tipico delle pelli miste o a tendenza acneica.

Carciofi alla giudia.

Ingredienti x 4 persone:

  • 8 carciofi.
  • 1 limone.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale q.b.

Preparazione:

Eliminare le foglie più esterne di otto carciofi senza spine e pulire bene i gambi.

Sfregare i carciofi con il limone e metterli in acqua e spremuta di limone.

Schiacciare i carciofi sul tavolo in modo che si aprano.

Successivamente mettere abbondante olio in una casseruola e farlo scaldare.

Quindi immergervi i carciofi, tenendoli per il gambo, fino a quando le foglie più esterne saranno croccanti.

Toglierli dalla padella e farli sgocciolare su carta da cucina.

Salarli e servirli caldi.

Crema fredda di zucchine e gamberi.

Ingredienti x 4 persone:

  • 700 g di zucchine.
  • 1 cipolla.
  • 5 foglie di basilico.
  • 500 ml di brodo di pesce.
  • 100 ml di panna.
  • 20 gamberi.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Preparazione:

Pulire bene 700 grammi di zucchine e tagliarle a dadini.

Sbucciare una cipolla e tagliarla grossolanamente.

Mettere tutto in una padella con dell’olio e rosolare per una decina di minuti, poi unire qualche foglia di basilico e frullare il tutto, aggiungendo un pizzico di sale e di pepe.

Unire 500 millilitri di brodo di pesce e 100 millilitri di panna da cucina.

Terminare la cottura e poi far raffreddare il tutto.

A parte, pulire i gamberi, lessarli per pochi minuti, formare uno spiedino con le zucchine e guarnire il piatto.

Curiosità sul cibo – parte 3.

  1. Il vino è confezionato in bottiglie scure per evitare che la luce lo possa danneggiare.
  2. Solitamente i grassi vengono considerati i nemici della dieta, ma non sempre fanno male. Aggiungere grassi alle verdure, come ad esempio l’olio d’oliva all’insalata, aiuta il corpo ad assorbire tutti i nutrienti.
  3. Una sola carota fornisce il 200% del fabbisogno giornaliero di vitamina A per una persona.
  4. Solitamente con la cottura le verdure perdono i loro nutrienti, ma per alcuni prodotti non è così. Un esempio sono i pomodori che, una volta cotti, contengono maggiori quantità dell’antiossidante licopene.
  5. Le carote hanno lo 0% di grassi.
  6. Nel 2004, alcuni scienziati indiani hanno brevettato un modo di estrarre il succo dalle banane evitando che si trasformasse in poltiglia. La cosa curiosa è che i test hanno visto impegnato il dipartimento di agricoltura nucleare e biotecnologia del Bhabha Atomic Research Centre (BARC), una delle più importanti strutture indiane di ricerca nucleare.
  7. Esistono più di 10mila varietà di pomodori.
  8. Il latte al cioccolato è stato inventato da Daniel Peter, che vendette la sua invenzione al vicino di casa Henri Nestlè.
  9. Lo Yubari King giapponese è il frutto più costoso del mondo: lo si trova a 10.000 dollari al pezzo (viene venduto in coppia).
    In Giappone, è considerato un melone “sacro”. Prima di essere messi all’asta, gli Yubari King vengono sottoposti a una rigorosa selezione e se non superano i test vengono scartati. Tra le altre prove c’è quella del suono: se il melone, colpito da un ispettore con la mano emette un suono sordo, vuol dire che è buono. Altrimenti no.
  10. Un chilo di cioccolato contiene circa 700 milligrammi di caffeina.

Risotto ai peperoni.

Ingredienti x 4 persone:

  • 2 cipolle rosse.
  • 20 g di burro.
  • 2 pomodori.
  • 1 peperone giallo.
  • 1 peperone rosso.
  • 400 g di riso Carnaroli.
  • 100 ml di vino bianco secco.
  • Brodo di verdure q.b.
  • Parmigiano q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Origano q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Preparazione:

Far rosolare a fiamma bassa due cipolle rosse con olio e burro.

Togliere la pelle a due pomodori ramati e tagliarli a dadini.

Spellare un peperone giallo e uno rosso e tagliarli a striscioline.

Aggiungere le verdure alle cipolle e insaporire con sale, pepe e origano.

Cuocere per almeno 10 minuti a fuoco basso, poi versare il tutto in una casseruola e aggiungere 400 grammi di riso Carnaroli.

Mescolare il tutto, versare 100 millilitri di vino bianco secco e lasciar evaporare.

Aggiungere il brodo di verdure fino a cottura ultimata del riso, dopodiché mantecare con il burro e il parmigiano.

Servire caldo.

Asparagi fritti.

Ingredienti x 4 persone:

  • 500 g di asparagi.
  • 2 uova.
  • Parmigiano q.b.
  • Pangrattato q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.

Preparazione:

Prendere 500 grammi di asparagi ed eliminare la parte dura dei gambi.

Inserire gli asparagi in acqua bollente per circa 6 minuti.

Sgusciare due uova e sbatterle con il parmigiano.

Versare il pangrattato in un piatto.

Impanare bene gli asparagi, passandoli nel composto di uova e parmigiano e poi nel pangrattato.

Friggere gli asparagi fino a doratura.

Disporre gli asparagi in un piatto e portarli in tavola caldi.

Le melanzane.

Le melanzane sono ortaggi che appartengono al VI-VII gruppo di alimenti, in quanto fonte nutrizionale di carotenoidi, vitamina C, fibre e pochi zuccheri semplici.

Hanno un apporto energetico moderato e le calorie provengono soprattutto dai carboidrati, seguiti da una quantità trascurabile di proteine e ancor meno di lipidi.

Le fibre sono abbondanti e il colesterolo è totalmente assente.

Le melanzane si prestano a qualunque regime alimentare, anche se in passato si riteneva che i loro semi potessero giocare un ruolo negativo nell’insorgenza della diverticolite.

Richiedono obbligatoriamente la cottura, per eliminare la componente di solanina.

La porzione media di melanzane è compresa tra i 100 e i 200 g che corrispondono a 25-55 kcal.

VALORI NUTRIZIONALI PER: 100 g

Calorie: 27 Kcal

Carboidrati: 5.70 g

Proteine: 1.00 g

Grassi: 0.20 g

di cui saturi: 0.03g

di cui mono-insaturi: 0.02g

di cui polinsaturi: 0.08 g

Colesterolo: assente

Fibre: 3.40 g

Le proprietà delle melanzane.

Le melanzane sono ricche di proprietà benefiche ed hanno le seguenti caratteristiche:

  • Sono diuretiche.
  • Sono ricche di vitamine e sali minerali.
  • Sono ricche di fibre.
  • Sono antiossidanti.

Sono ottime da consumare nel caso in cui si verifichino i seguenti problemi:

  • Carenze di minerali.
  • Ritenzione idrica.
  • Stitichezza.
  • Colesterolo alto.
  • Infiammazioni alle vie urinarie.
  • Problemi di digestione.

Inoltre le melanzane hanno la proprietà di assorbire molto bene i grassi alimentari, tra cui l’olio, consentendo la preparazione di piatti molto ricchi e saporiti.

Pomodori ripieni di insalata russa.

Ingredienti x 4 persone:
  • 8 pomodori.
  • 100 g di carote.
  • 150 g di patate.
  • 100 g di piselli.
  • 150 g di maionese.
  • Sale q.b.
  • Basilico q.b.

Preparazione:

Per prima cosa preparare il ripieno: mondare le carote e pelarle, fare la stessa cosa con le patate poi lessarle in acqua bollente leggermente salata per 20 minuti circa.

Intanto far cuocere i piselli, per questi occorreranno all’incirca 10 minuti.

A cottura ultimata scolare le verdure e farle intiepidire.

Prendere le carote e le patate ormai tiepide e tagliarle a dadini.

Versare la maionese in una ciotola, aggiungere i piselli, le carote, le patate e mescolare bene il tutto.

Lavare i pomodori e asciugarli.

Togliere ai pomodori la calotta superiore e svuotarli aiutandosi con un cucchiaio o un coltello.

Salare leggermente i pomodori all’interno, farcirli con l’insalata russa e adagiarli man mano su di un vassoio o piatto da portata.

Completare con una spolverata di basilico.

Conservare in frigorifero fino al momento di servire.