Gratin con la salsiccia.

Ingredienti x 4 persone:

  • 800 g di patate.
  • 2 cipolle bionde.
  • 100 g di salsiccia.
  • 1 spicchio d’aglio.
  • 150 g di formaggio di capra.
  • 4 dl di latte.
  • Burro q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Preparazione:

Pelare 800 grammi di patate e tagliarle a fette sottili.

Sbucciare due cipolle bionde e tagliarle a rondelle; spellare 100 grammi di salsiccia e spezzettarla.

Tagliare uno spicchio d’aglio a metà e strofinare il fondo e le pareti di una pirofila imburrata.

Disporre a strati le patate, le cipolle e la salsiccia, versare 4 dl di latte scremato, salare, pepare e distribuire 20 grammi di burro e 150 grammi di formaggio di capra fresco.

Mettere in forno già caldo a 180 °C e cuocere per un’ora.

Servire caldo.

Annunci

Bistecche al brandy e salsa di soia.

Ingredienti x 4 persone:

  • 3 cucchiai di salsa di soia.
  • 3 cucchiai di brandy.
  • 2 spicchi d’aglio.
  • 50 g di zenzero.
  • 4 bistecche.
  • Sale q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.

Preparazione:

Mettere in un piatto fondo tre cucchiai di olio, tre di salsa di soia, tre di brandy, due spicchi d’aglio sbucciati e 50 grammi di zenzero.

Adagiarvi quattro bistecche e lasciarle a marinare per almeno due ore, girandole due o tre volte.

Mettere sul fuoco una padella con due cucchiai di olio e un po’ della salamoia precedentemente preparata.

Non appena il sugo è caldo mettervi le bistecche e farle rosolare da entrambe le parti.

Salare e servire su piatti caldi con un poco di sugo di cottura.

7 Curiosità sulla patata.

  1. La più costosa varietà di patata al mondo è la Bonnotte. Una specie rara, coltivata sull’isola francese di Noirmoutier e raccolta rigorosamente a mano, durante soli dieci giorni dell’anno. Il prezzo si aggira circa sui 400 dollari al chilo.
  2. Re Luigi XVI rese la patata una prelibatezza, spesso servita ai banchetti di corte. E la regina Maria Antonietta si adeguò, decorando le sue acconciature e i suoi abiti con germogli di patate.
  3. Il filosofo marxista Friedrich Engels sosteneva che, a livello di importanza storica, la patata fosse pari al ferro. Senza di lei la Rivoluzione Industriale non sarebbe mai avvenuta, perché i lavoratori nell’Inghilterra del Nord non avrebbero avuto le calorie e quindi l’energia necessaria a lavorare.
  4. Raccomandate a chi soffre di ulcera per la loro capacità di neutralizzare i succhi gastrici, sono una fonte di importanti vitamine e minerali. Una patata di medie dimensioni (mangiata con la buccia, ovviamente) provvede al 45% della dose giornaliera di vitamina C raccomandata, al 18% di potassio e al 10% di vitamina B5.
  5. Già nel lontano 1995, la NASA aveva cominciato i primi esperimenti per produrre le patate anche nello spazio in modo da offrire una fonte di alimentazione valida per gli astronauti. L’esperimento ha poi avuto un seguito poiché dal marzo 2016, la stessa agenzia americana, coadiuvata dall’International Potato Center del Perù, sta provando a coltivare le patate in un laboratorio di Lima, città dello stato sudamericano, riproponendo le stesse condizioni che sono presenti su Marte.
  6. Dalle patate è possibile generare energia elettrica. Con opportuni procedimenti, è possibile avere elettricità. In America, addirittura, c’è chi vende anche il “Two-potato clocks”, un kit che include una patata in cui sono stati inseriti elettrodi.
  7. Il successo della patata (Solanum tuberosum) è dovuto a un mix unico di fattori: è facile da coltivare, cresce a ogni latitudine, si conserva per 6 mesi senza bisogno del freezer, è commestibile fino all’85% (contro il 50% dei cereali) e si coltiva in poca terra.

Polpette dolci.

Ingredienti x 4 persone:

  • 4 uova.
  • 300 g di zucchero.
  • 4 bicchieri di latte.
  • 150 g di burro.
  • 1 kg di farina.
  • 2 bustine di lievito per dolci.
  • Crema pasticciera q.b.
  • Alchermes q.b.
  • Foglioline di menta.

Preparazione:

Sbattere quattro uova con 250 grammi di zucchero, quattro bicchieri di latte e 150 grammi di burro.

Poco alla volta aggiungere un chilo di farina e due bustine di lievito per dolci.

Formare delle polpette e disporle su una teglia da forno, rivestita da carta da forno; cuocere in forno a 200°C per 30 minuti.

Con un coltello tagliare in due le polpette, svuotarle e riempirle con crema pasticciera.

Bagnare le polpette con l’alchermes, passarle nello zucchero e decorare con foglioline di menta.

10 curiosità sul corpo umano – Parte 2.

  1. Si stima che il corpo umano abbia più di 96.000 chilometri di vasi sanguigni. Facendo un semplice ma efficace paragone possiamo dire che i nostri vasi sanguigni potrebbero tranquillamente fare 2 volte il giro del mondo.
  2. Il polmone sinistro è più piccolo di quello destro per fare spazio al cuore.
  3. Gli starnuti normalmente superano la velocità di 160 km/h. Per questo c’è una buona ragione per il quale non riusciamo a tenere gli occhi aperti quando starnutiamo.
  4. Per fare un passo servono 200 muscoli.
  5. I denti sono l’unica parte del corpo che non si può riparare da sola.
  6. I piedi contengono circa un quarto di tutte le ossa del corpo, ovvero 52.
  7. E’ impossibile farsi il solletico da soli. Anche le persone più sensibili non avranno mai la capacità di farsi il solletico da sole. Il motivo per il quale non riusciremo mai a farci ridere da soli è che il nostro cervello predice il modo e il momento in cui cerchiamo di farci il solletico con le nostre stesse dita.
  8. Le nostre braccia tese sono larghe circa quanto la nostra altezza.
  9. La scalanatura che si trova nella zona tra il naso e il labbro superiore ha un nome. In Italiano si chiama Prolabio.
  10. I Koala e i primati sono gli unici animali con le impronte digitali. Studi sui primati hanno evidenziato che anche in caso di clonazione le impronte digitali rimangono uniche.

Penne alle cipolle.

Ingredienti x 4 persone:

  • 3 cipolle.
  • 350 g di passata di pomodoro.
  • 3 cucchiai di panna.
  • 500 g di penne.
  • Formaggio grana grattugiato q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale q.b.

Preparazione:

Sbucciare e affettare tre cipolle.

Versare in una padella cinque cucchiai di olio extravergine d’oliva e far appassire le cipolle a fiamma bassa per circa 20 minuti, unendo di tanto in tanto un po’ d’acqua per evitare che friggano.

Aggiungere 350 grammi di passata di pomodoro, salare e cuocere ancora per un quarto d’ora.

Versare qualche cucchiaio di panna e due manciate di formaggio grana grattugiato.

Cuocere per altri tre minuti.

Infine versare il sugo su 500 grammi di penne cotte al dente e mescolare il tutto.

Servire calde.

3 impacchi naturali per capelli, contro la secchezza.

1. Tè verde, bicarbonato e limone:

Occorrente:

  • 1 tazza d’acqua.
  • 1 limone.
  • 1 cucchiaio di bicarbonato.

Preparazione:

Far bollire una tazza di acqua.

Lasciar riposare per 3 minuti dopo aver aggiunto 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio e il succo di un limone.

Applicare e tenere in posa per 10 minuti sui capelli, massaggiando dal centro verso le punte dei capelli.

Risciacquare abbondantemente con acqua tiepida prima di proseguire con lo shampoo.

2. Avocado e maionese:

Occorrente:

  • 1 avocado.
  • 2 cucchiai di maionese.

Preparazione:

Unire quattro cucchiai di avocado (ben maturo) con due cucchiai di maionese e mescolare il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo.

Applicare la crema ottenuta con le mani, coprire la testa con della pellicola e lasciar riposare per 15 minuti.

Infine rimuovere l’impacco, risciacquando abbondantemente con acqua tiepida.

3. Uovo e olio d’oliva:

Occorrente:

  • 3 uova.
  • 3 cucchiai di olio d’oliva.

Preparazione:

Unire 3 uova con 3 cucchiai di olio d’oliva, sbattere bene e applicare la miscela sui capelli, tenendo in posa per 15 minuti.

Dopo 15 minuti risciacquare abbondantemente con acqua tiepida.

Se si hanno i capelli spessi è possibile utilizzare più uova.

Questo trattamento si può applicare 1 volta a settimana.

Crema di finocchi.

Ingredienti x 4 persone:

  • 5 finocchi.
  • 1 cipolla.
  • Brodo granulare q.b.
  • Burro q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.

Facoltativo:

  • Parmigiano q.b.
  • 100 g di panna.
  • 1 tuorlo d’uovo.
  • Pane tostato.

Preparazione:

Pulire cinque finocchi, eliminare le foglie più dure e tagliarli a spicchi.

In un tegame far soffriggere la cipolla con olio e burro, aggiungere i finocchi e un po’ di barba verde profumata.

Far insaporire il tutto con due cucchiai di brodo granulare e un po’ di acqua calda e far cuocere per 30 minuti circa.

Passare tutto nel frullatore fino a ottenere una crema liscia.

Servire con abbondante parmigiano e del pane tostato.

È possibile arricchire la crema aggiungendo 100 grammi di panna e un tuorlo d’uovo.

Questa crema è possibile consumarla sia calda che fredda.

10 curiosità sul corpo umano – Parte 1.

  1. Le donne nascono con un olfatto migliore rispetto agli uomini e rimangono migliori “annusatrici” per tutta la vita. Studi scientifici hanno dimostrato che le donne sono più portate rispetto agli uomini a percepire con precisione l’odore di una determinata cosa.
  2. La mente umana è in grado di memorizzare cinque volte tanto le informazioni contenute in una Enciclopedia completa. Si calcola che in termini elettronici il nostro cervello abbia una memoria tra i 3 e i 1000 Terabyte (naturalmente le stime sono molto approssimative).
  3. Il cervello da solo, utilizza il 20% dell’Ossigeno che entra nel nostro corpo e che è trasportato nel sangue. La massa cerebrale è pari al 2% del nostro corpo, ma consuma più ossigeno di qualsiasi altro organo, rimanendo tuttavia molto suscettibile a malattie di tipo respiratorio o comunque collegate al trasporto dell’ossigeno.
  4. Le informazioni viaggiano a diverse velocità a seconda dei diversi tipi di neuroni, infatti non tutti i neuroni sono uguali, ne esistono alcuni in grado di trasportare informazioni alla velocità di 0.5 metri al secondo e altri che invece arrivano fino a 120 metri al secondo.
  5. Il cervello non può provare dolore. Questo semplicemente perché in esso non sono presenti ricettori del dolore.
  6. L’80% del nostro cervello è costituito da acqua.
  7. Le unghie delle mani crescono 4 volte più in fretta di quelle dei piedi. Questo perché le unghie più vengono usate, più crescono velocemente.
  8. La vita media di ogni capello va dai 3 ai 7 anni. Infatti prima di cadere i capelli possono essere tagliati colorati e acconciati molte volte, per poi cadere da soli.
  9. Il più grande organo interno nel corpo umano è l’intestino tenue. Nonostante sia chiamato dagli inglesi “small intestine” è ben 4 volte più lungo dell’altezza media di un uomo adulto.
  10. Il cuore umano produce una pressione in grado di spruzzare sangue fino a 9 metri di altezza.

Dolce con cioccolato.

Ingredienti x 4 persone:

  • 100 g di burro.
  • 200 g di zucchero.
  • 4 uova.
  • 200 g di farina.
  • Una bustina di lievito.
  • 200 g di cioccolato fondente.
  • 300 g di crema gianduia.

Preparazione:

Mettere in una terrina 100 grammi di burro, 200 grammi di zucchero, quattro uova e aggiungere 200 grammi di farina e una bustina di lievito, poi 200 grammi di cioccolato fondente precedentemente sciolto a bagnomaria e mescolare il tutto con cura.

Ungere uno stampo da torta con il burro e riempirlo con l’impasto ottenuto.

Mettere nel forno preriscaldato a 200°C per circa 30 minuti, quindi far raffreddare e poi spalmare il dolce con 300 grammi di crema gianduia.