I Benefici Terapeutici del Rosmarino.

  • Il rosmarino è un ottimo tonico, infatti esercita sull’organismo un’azione stimolante e fortificante.
  • Agisce efficacemente negli stati di astenia, cioè in condizioni di affaticamento fisico e mentale. E’ quindi indicato nei periodi di lavoro intenso o dopo una lunga malattia.
  • Agisce come antispastico e antidolorifico.
  • È antisettico, antiparassitario e antibatterico e svolge un’efficace azione preventiva anche in caso di malattie infettive.
  • È un valido antinfiammatorio.
  • Al rosmarino sono inoltre riconosciute notevoli proprietà antiossidanti e antimutagene, dovute in particolare alla presenza dell’acido rosmarinico.
  • Il rosmarino consente di ottenere buoni risultati nel trattamento delle affezioni reumatiche e muscolari, anche in caso di distorsioni, negli stati di ipotonia muscolare in generale e nelle forme di gotta.
  • Grazie alla sua azione purificante, normalizzante della secrezione sebacea, risulta un ottimo rimedio per i capelli grassi.
  • Viene impiegato anche nelle cure contro la calvizie prematura, per l’attività stimolante sui follicoli dei capelli.
  • Il rosmarino è in grado di esercitare un’efficace azione deodorante e antisettica che lo rende largamente utilizzato anche per l’igiene orale.
Annunci

Le melanzane.

Le melanzane sono ortaggi che appartengono al VI-VII gruppo di alimenti, in quanto fonte nutrizionale di carotenoidi, vitamina C, fibre e pochi zuccheri semplici.

Hanno un apporto energetico moderato e le calorie provengono soprattutto dai carboidrati, seguiti da una quantità trascurabile di proteine e ancor meno di lipidi.

Le fibre sono abbondanti e il colesterolo è totalmente assente.

Le melanzane si prestano a qualunque regime alimentare, anche se in passato si riteneva che i loro semi potessero giocare un ruolo negativo nell’insorgenza della diverticolite.

Richiedono obbligatoriamente la cottura, per eliminare la componente di solanina.

La porzione media di melanzane è compresa tra i 100 e i 200 g che corrispondono a 25-55 kcal.

VALORI NUTRIZIONALI PER: 100 g

Calorie: 27 Kcal

Carboidrati: 5.70 g

Proteine: 1.00 g

Grassi: 0.20 g

di cui saturi: 0.03g

di cui mono-insaturi: 0.02g

di cui polinsaturi: 0.08 g

Colesterolo: assente

Fibre: 3.40 g

Le proprietà delle melanzane.

Le melanzane sono ricche di proprietà benefiche ed hanno le seguenti caratteristiche:

  • Sono diuretiche.
  • Sono ricche di vitamine e sali minerali.
  • Sono ricche di fibre.
  • Sono antiossidanti.

Sono ottime da consumare nel caso in cui si verifichino i seguenti problemi:

  • Carenze di minerali.
  • Ritenzione idrica.
  • Stitichezza.
  • Colesterolo alto.
  • Infiammazioni alle vie urinarie.
  • Problemi di digestione.

Inoltre le melanzane hanno la proprietà di assorbire molto bene i grassi alimentari, tra cui l’olio, consentendo la preparazione di piatti molto ricchi e saporiti.

8 Curiosità sui pesci.

  1. Alcuni pesci nuotano anche quando dormono.
  2. La maggior parte delle persone sa che, in generale, un pesce possiede una memoria di 3 secondi. Film, documentari e anche cartoni animati, spesso scherzano su questo “difetto”. Ma alcuni studi hanno dimostrato che questo dato è completamente falso, infatti questi animali hanno la capacità di conservare le informazioni fino a 5 mesi.
  3. Il pesce pagliaccio (sottofam. Amphiprioninae) è in grado di cambiare sesso a piacimento una volta nella vita. Nascono tutti maschi e mutano genere per trasformarsi in femmina alpha, quando il pesce femmina che guida la loro comunità muore.
  4. I pesci parlano e comunicano usando un grande assortimento di suoni a seconda della funzione a cui sono destinati; lamenti, grugniti, ronzii, sibili, fischi, crepitii e strilli per minacciare nemici, spaventare gli intrusi o per attirare i partner.
  5. Originariamente il pesce rosso (Carassius auratus) era diffuso in natura unicamente in Asia orientale.
  6. È impossibile affermare con esattezza assoluta quando il pesce rosso sia giunto in Europa. Si narra che la prima importazione sia avvenuta in Portogallo intorno al 1600.
  7. I saltafango (sottofam. Oxudercinae), sono pesci capaci di arrampicarsi poichè sono abituati a vivere in ambienti salmastri tra terra e mare, lo possono fare grazie a particolari adattamenti che consentono loro di vivere fuori dall’acqua.
  8. La passera pianuzza pavone (Bothus mancus), un pesce piatto comune nel Mediterraneo, può cambiare colore in pochi secondi, per mimetizzarsi con il fondale.

10 Curiosità sulle meduse.

  1. Le meduse sono animali marini appartenenti al gruppo di Celenterati.
  2. Il loro corpo è formato da una sorta di sacco con una apertura che funge da bocca (ma anche per espellere il cibo non digerito), circondata da tentacoli che sono le loro braccia per catturare le prede.
  3. Il loro corpo è gelatinoso, ha la forma di un fungo con dei tentacoli.
  4. La parte superiore è definita esombrella, dall’andamento convesso, la zona inferiore più concava è nota come subombrella.
  5. La loro dieta consiste prevalentemente in crostacei, piante, piccoli pesci e anche altre specie di meduse.
  6. Il loro “stomaco” è detto celenteron e si prolunga in parte anche nei tentacoli.
  7. I primi fossili di meduse risalgono a 650 milioni di anni fa.
  8. I tentacoli sono estremità urticanti che, in alcuni casi come quello della medusa criniera di leone, possono raggiungere i quindici metri di lunghezza.
  9. Queste estremità rilasciano un liquido pungente spesso paralizzante e anestetizzante, in alcuni casi velenoso.
  10. Il ciclo vitale delle meduse è estremamente complesso. Le meduse si dividono in innumerevole specie e di molte di esse ancora non si è ben definito il ciclo vitale. Mentre di altre si è appreso che possono riprodursi sia sessualmente che in modo asessuato.

I valori nutrizionali del pompelmo.

Il pompelmo rosa è un ibrido e deriva dalla fusione tra arancia e pompelmo tradizionale.

Il gusto è meno amaro e la buccia più sottile, ma è diverso soprattutto nella composizione e quindi nelle proprietà.

Contiene, infatti, meno vitamina C e più zuccheri.

Il pompelmo tradizionale, oltre a contenere 26 kcal per ogni 100 grammi, contiene anche:

  • Acqua: 91,2 g
  • Carboidrati: 6,2 g
  • Zuccheri: 6,2 g
  • Proteine: 0,6 g
  • Fibra totale: 1,6 g
  • Sodio: 1 mg
  • Potassio: 230 mg
  • Ferro: 0,3 mg
  • Calcio: 17 mg
  • Fosforo: 16 mg
  • Vitamina B1: 0,05 mg
  • Vitamina B2: 0,03 mg
  • Vitamina B3: 0,2 mg
  • Vitamina A: tracce (<0,01 mg)
  • Vitamina C: 40 mg

 

I Benefici delle Vacanze.

  • Alcuni ricercatori olandesi hanno provato a misurare l’effetto che le vacanze hanno sulla felicità generale e per quanto tempo dura. Lo studio, pubblicato sulla rivista “Applied Research in Quality of Life” nel 2010, ha dimostrato che i livelli di felicità sono influenzati e crescono notevolmente già dal momento in cui pianifichiamo la vacanza.
  • L’effetto di anticipazione sulle vacanze ci renderebbe felici già otto settimane prima del viaggio.
  • Lo studio olandese non ha trovato alcuna relazione tra la lunghezza della vacanza e la felicità generale dei soggetti. Poiché la maggior parte della spinta della felicità viene dalla pianificazione di una vacanza e non tanto dalla durata della vacanza stessa, lo studio suggerisce che possiamo ottenere di più da una serie di piccoli viaggi, che da una lunga pausa.
  • L’effetto positivo di riposo può essere esteso con alcuni piccoli trucchetti, per esempio, gli studi di Donald Redelmeier e Daniel Kahneman dell’Università di Toronto (Canada) portano alla conclusione che fare qualcosa di intenso poco prima della fine delle vacanze aumenta il tempo di relax successivo al ritorno dalle vacanze, questo viene definito come “peak end”.
  • Secondo Eurostat, noi italiani abbiamo il record europeo per la maggior parte delle vacanze trascorse d’estate, in particolare ad agosto.
  • Il 74% delle notti turistiche degli italiani si concentra infatti nel periodo estivo, a differenza di quelle degli abitanti degli altri paesi europei, che sono meglio distribuite durante l’anno.

6 Curiosità sul 15 Agosto.

  1. Il 15 agosto è una festa nazionale, stabilita dalla legge ed ereditata dai Concordati tra lo Stato italiano e il Vaticano.
  2. Ferragosto nasce come festa pagana è la forma contratta di “Feriae Augusti”, che significa il riposo di Augusto.
  3. Nel 18 a.C l’imperatore romano Ottaviano, proclamato Augusto dal Senato dichiarò che tutto il mese di agosto sarebbe stato dedicato al riposo e alle celebrazioni. Le più importanti erano quelle dedicate a Diana (il 13 agosto, festività molto rilevante), a Portuno (il dio dei porti, onorato il 17 agosto), a Venere (in occasione della vendemmia) e a Conso (il dio del grano, celebrato dopo il raccolto).
  4. Il 15 di agosto le Chiese Ortodosse celebrano la “Dormizione della Vergine” secondo il loro credo infatti la Madonna sarebbe in una sorta di sonno profondo.
  5. I protestanti non celebrano nulla perché l’Assunzione non compare nei vangeli.
  6. Il primo novembre del 1950 Pio XII proclamò un dogma di fede sull’Assunzione della Vergine Maria al Cielo. Secondo il credo cattolico questo passaggio dalla vita terrena al Paradiso è avvenuto il 15 di agosto.

10 Curiosità sul pompelmo.

  1. Il pompelmo è un albero da frutto appartenente al genere Citrus e alla famiglia delle citris.
  2. Il pompelmo è originario della Cina, ma viene ormai coltivato nelle zone con clima temperato di tutto il mondo.
  3. Ricco di fibre, di flavonoidi e di vitamine A, B e C, il pompelmo è un valido alleato del fegato e dell’apparato cardiovascolare. Contiene inoltre una buona quota di sali minerali, tra cui fosforo, calcio, potassio e magnesio.
  4. Dalla sua buccia si ricavano oli essenziali utilizzati principalmente per il loro potere antidepressivo e per la capacità di aumentare le difese immunitarie.
  5. Esistono diverse varietà di pompelmo; le più diffuse sono: Citrus maxima, Citrus decumana e Citrus grandis.
  6. Questo frutto è un potente drenante: aiuta il corpo a ridurre l’assorbimento di sale, zuccheri e grassi.
  7. I fiori del pompelmo sono bianchi, composti da quattro petali, mentre il frutto, giallo, ha un diametro che normalmente misura dai 10 ai 15 cm e spicchi leggermente gialli, quasi incolore.
  8. Stimola l’apparato digerente ed è utile in caso di difficoltà digestive: infatti il pompelmo è ricco di acido citrico che stimola la produzione degli enzimi digestivi, senza rendere lo stomaco acido.
  9. Uno studio giapponese risalente al 1995 e pubblicato sul Journal of Psychopharmacology sostiene che respirare il profumo degli agrumi ha effetti benefici sugli stati depressivi, di ansia e di stress. Il profumo del pompelmo sembra possa ridurre la sensazione di fame.
  10. Mangiare regolarmente pompelmo riduce il sanguinamento gengivale nei soggetti che soffrono di malattie gengivali (teoria sostenuta da uno studio pubblicato sul British Dental Journal nel 2005).

9 Curiosità sulla Papaya.

  1. La papaya è il frutto di una pianta, Carica papaya L., appartenente alla famiglia delle Caricacee, originaria dell’America Centrale e Meridionale che conta circa 25 specie e circa 50 varietà coltivate.
  2. La papaya contiene un principio attivo molto importante, chiamato papaina, grazie al quale questo frutto stimola e aiuta la digestione.
  3. La papaina, però, non è solo dotata di proprietà digestive, ma anche antimicrobiche e antiossidanti.
  4. La papaya ha ottime proprietà nutritive perché ricchissima di vitamina A, vitamina C (più del kiwi e delle carote!) e vitamina P, ha molte fibre, pochissimi grassi (0,3%) e un basso apporto calorico.
  5. La Papaya è originaria del Centro America, tuttavia oggi viene coltivata anche in Asia e in Africa.
  6. Le varietà più conosciute di papaya sul mercato italiano sono: l’Hortus Gold, Cera, Kagdum e Semangka.
  7. Nella papaya sono presenti potenti antiossidanti come i carotenoidi e i flavonoidi che proteggono le nostre cellule dai radicali liberi responsabili dell’invecchiamento cellulare e da alcune gravi patologie.
  8. 100 grammi di papaia contengono 43 kcal.
  9. Molto simile al melone, la papaya è un frutto molto dissetante grazie al suo elevato contenuto di acqua (circa 88%).