Lo speziato tè indiano, Masala Chai.

Il Masala Chai è il tradizionale tè indiano, a base di latte caldo e spezie.

In inverno è un vero toccasana per ritemprare il fisico infreddolito.

Per fare in casa un delizioso Masala Chai serviranno:

  • 4 tazze di acqua.
  • 4 cucchiai di tè nero in foglie o grani.
  • 1/2 cucchiaio di cardamomo in grani.
  • 2 cucchiai di zenzero fresco (a tocchetti).
  • 2 bastoncini di cannella
  • 8 chiodi di garofano.
  • un cucchiaio di semi di anice stellato o di anice verde.
  • 3 cucchiai di miele.
  • 1/2 bicchiere di latte caldo.

Preparazione:

Rompere il baccello del cardamomo senza far uscire i semini, ponendolo insieme a tutti gli altri ingredienti, tranne il latte e il miele in un pentolino.

Il segreto del Masala Chai è che questo tè speziato non si lascia in infusione dopo aver fatto bollire l’acqua, ma si prepara sotto forma di decotto, permettendogli di sprigionare un sapore e un’intensitĂ  unici.

Portare il tè a bollore a fuoco dolce e far sobbollire per una decina di minuti, dopo di che filtrare il liquido con un colino a maglia stretta, aggiungere il latte caldo e versare nelle tazze.

In ultimo dolcificare con il miele o se si preferisce con dello zucchero di canna.

Servire molto caldo.

Annunci

Le proprietĂ  delle erbe adatte alle tisane rilassanti.

Le tisane rilassanti possono avere diverse erbe come base di preparazione, vediamo tra quali si può scegliere e quali sono le loro proprietà:

  • Malva: quest’erba è un vero toccasana, le sue proprietĂ  sono utili a risolvere molti problemi, contribuendo anche al rilassamento del corpo e della mente. Un’ottima preparazione prevede la malva con aggiunta di ortica, gramigna, verbena e finocchio.
  • Passiflora: è conosciuta per la principale proprietĂ  antispasmodica e calmante,  ai tempi della prima guerra mondiale, la passiflora fu persino utilizzata nella cura delle “angosce di guerra”.
  • Melissa: rilassa lo stomaco e le sue pareti, utilissima anche contro l’ansia.
  • Camomilla: ha proprietĂ  digestive, antispasmodiche, antinevralgiche, sedative, utile contro le infiammazioni.
  • Tiglio: utile contro i disturbi del sonno, ha proprietĂ  calmanti e sedative e ha ottime proprietĂ  anche diuretiche.
  • Valeriana: è il miglior rimedio naturale per il buon funzionamento del sistema nervoso centrale.
  • Lavanda: cura il mal di testa e l’insonnia.
  • Biancospino: è utile per chi soffre di palpitazioni e tachicardia.
  • Verbena: nella tradizione popolare il giorno migliore per raccoglierla è la notte del 24 giugno, Notte di San Giovanni o Notte delle Streghe; la verbena favorisce la serenitĂ  e la pace interiore, allontanando le angosce.
  • Escolzia o papavero della California: agisce sul sistema nervoso, favorendo il sonno e rilassando tutto il corpo.
  • Basilico: è un ottimo rilassante naturale.

3 tisane per combattere raffreddore e influenza.

  • Tisana allo zenzero

    Una buona tisana allo zenzero, sotto forma di infuso è utile per prevenire o curare il raffreddore.

    Preparazione:  preparare una miscela formata da 2 cucchiaini di tè bancha, 2 chiodi di garofano, 1 pezzetto di cannella ed una piccola grattugiata di zenzero essiccato.

    Versare il tutto in una tazza d’acqua bollente. (L’infusione dura dai 3 ai 5 minuti).

    Per preparare una tisana allo zenzero sotto forma di decotto, lasciar sobbollire per 10 minuti una fettina di zenzero fresco in 350 ml d’acqua.

    Lasciar intiepidire, filtrare e aggiungere due cucchiai di succo di limone.

 

  • Tisana alla cannella

    La tisana alla cannella è adatta per ridurre le infiammazioni della gola e contro i malanni invernali.

    Preparazione: portare ad ebollizione la quantitĂ  d’acqua contenuta in una normale tazza, insieme a 2 cucchiaini di miele, 2 o 3 cucchiaini di cannella in polvere e 1 pizzico di pepe.

    Bevendola ancora calda si otterrĂ  un effetto liberatorio sulle vie respiratorie.

 

  • Tisana alla melissa

    La melissa è una pianta dalle ottime proprietĂ  calmanti e lenitive, utile in caso di raffreddore, infatti stimola la sudorazione, un aspetto importante che può contribuire ad abbassare la febbre e ad eliminare le tossine intrappolate nell’organismo.

    Preparazione: versare 1 cucchiaino di melissa essiccata in una tazza di acqua bollente, lasciar riposare 5 minuti e filtrare.

    Bere ancora molto calda, per amplificare le proprietĂ  della melissa.

Tisane Drenanti.

Per la preparazione di una tisana drenante è possibile utilizzare ad esempio l’abbinamento tarassaco e betulla, unendo 40 g di tarassaco a 20 g di betulla.

Del composto ottenuto andranno impiegati 3 cucchiaini per ciascuna tazza di infuso da preparare.

Lasciare il preparato in acqua ad ebollizione per almeno 5 minuti , filtrare e consumare molto calda, per assumere maggiormente le proprietĂ .

Una possibile variante prevede l’impiego ulteriore dell’ortica, che andrà così a modificare la ricetta per la preparazione della tisana drenante: 30 grammi di tarassaco, 15 grammi di betulla e 15 grammi di ortica.

Altra opzione è l’utilizzo del tè verde, di cui si utilizzeranno 3 grammi per ciascuna tazza d’acqua calda (circa 250 ml).

Attenzione al rispetto della temperatura e della durata dell’infusione, che dovranno rispettivamente attenersi a 70-80° (a seconda della qualità di tè acquistata) e a 2-3 minuti.

 

Tisane energizzanti.

Tisana alla menta.

Caratteristiche: le foglie di menta verde vanno ad agire positivamente e in breve tempo sul sistema nervoso centrale, fungendo da tonico ed energizzante.

Inoltre sono ideali anche per bronchi, polmoni e gola irritati e provati dalle basse temperature.

La menta è anche un ottimo digestivo naturale.

Ingredienti e preparazione: della menta si possono utilizzare sia le foglie fresche che quelle secche, circa 300 grammi per un litro di acqua.

Quando l’acqua giunge ad ebollizione, versare nella teiera le foglie di menta e aspettare circa 5 minuti, affinchĂ© sia completa l’infusione.

Una volta trascorso tale tempo, è sufficiente provvedere al filtraggio del preparato con un colino e versare l’infuso nella tazza.

Per dolcificare la bevanda si può utilizzare miele e limone.

Utilizzo: si può assumere in ogni momento della giornata, anche se è a volte sconsigliata nelle ore serali, poiché potrebbe disturbare il sonno in certi soggetti sensibili.

ProprietĂ : Toniche e digestive.

Tisana all’arancia dolce.

Caratteristiche: L’arancia in genere mostra un’attivitĂ  termogenetica selettiva, che risveglia e riequilibra il metabolismo.

In particolare, per il suo potere energizzante, è perfetta per chi desidera perdere peso, mantenendo e migliorando i propri livelli energetici e le performance fisiche.

Ingredienti e preparazione:

  • 5 cucchiai di anice stellato.
  • 2 cucchiai di bacche di ginepro.
  • 2 cucchiai di scorze di arancia dolce.
  • 1 cucchiaio di radice di liquirizia tritata.

Creare una miscela con tutti gli ingredienti.

Mettere un cucchiaino di miscela in 200 ml d’acqua fredda e portare a ebollizione.

Spegnere a lasciare in infusione per circa un minuto.

Filtrare accuratamente e consumare calda.

Utilizzo: è ottima al mattino a colazione e come spuntino, oppure quando si ha voglia di bevande dolci.

Si può assumere tranquillamente anche per lunghi periodi.

ProprietĂ : energizzanti, aumento dell’attivitĂ  metabolica, disintossicanti e diuretiche.

Tisana per rinforzare le difese immunitarie alla rosa canina, timo e tiglio.

Ingredienti:

  • 1 cucchiaino di bacche di rosa canina.
  • 1 cucchiaino di timo.
  • 1 cucchiaino di tiglio.

Preparazione:

Creare una miscela con i diversi ingredienti.

Porre all’interno di un infusore e immergere in acqua molto calda per 8-10 minuti.

Consumare la tisana calda.

Indicazioni:

Preparate la tisana al primo sintomo di raffreddore o influenza, assumendo il corrispettivo di una tazza per 2-3 volte al giorno, fino alla scomparsa dei suddetti sintomi.

ProprietĂ :

Le bacche di rosa canina, estremamente ricche di vitamina C, sono utili contro le allergie, l’asma ma soprattutto contro lo stress.

Il timo è un’erba aromatica dall’effetto antibiotico che assieme al tiglio, dalle proprietà sedative, emollienti e lenitive, aiuta a prevenire e curare gli stati influenzali e la stanchezza.

 

Tisana rilassante alla Melissa.

ProprietĂ :

La melissa è conosciuta da tutti per le sue proprietà calmanti, aiuta a ridurre lo stress e le infiammazioni che colpiscono l’apparato digerente.

Con questa pianta si possono preparare tantissime ricette come per esempio il pesto di melissa per un primo piatto davvero gustoso e originale, ma anche decotti e tisane.

La tisana rilassante alla melissa si può assumere sia di giorno per alleviare le tensioni di impegni, studio o lavoro, sia la sera per favorire il sonno.

Questa pianta è conosciuta e apprezzata da molti anche perché si può coltivare sul balcone di casa propria e non necessita di cure particolari.

Per la tisana si possono usare sia le foglie secche che quelle fresche, in ogni caso è importante che il tempo di infusione sia sufficiente a permettere alla pianta di rilasciare e sprigionare tutte le sue proprietà.

Ingredienti per 2 tazze di tisana:

  • 8 grammi di foglie essiccate di melissa (o una manciata di foglie fresche).
  • 400 ml di acqua bollente.

Preparazione:

Portare ad ebollizione l’acqua e versare le foglie di melissa all’interno, a questo punto basta lasciare in infusione avendo cura di coprire la tazza o il pentolino per una decina di minuti.

Si consiglia di bere questa tisana tiepida consumando un paio di tazze al giorno da dividere durante la giornata e la sera prima di andare a dormire.

Grazie al suo sapore molto intenso e a mio avviso limonoso, questa tisana con proprietà rilassanti non necessita di essere dolcificata, ma è ideale consumata al naturale.

Tisane per tutti i gusti.

Alcuni ingredienti ideali per la preparazione di numerose tisane e la loro relativa funzione:

  • Camomilla e tiglio: Unendo questi ingredienti si ottiene una tisana che aiuta a distendere i nervi tesi, a rilassare e a favorire il sonno.

 

  • Camomilla, verbena e melissa: tisane indicate per una funzione sedativa, per chi soffre d’ansia, spasmi dolorosi e difficoltĂ  nell’addormentarsi.

 

  • Biancospino, lavanda e tiglio: Tisane rilassanti, ideali per calmare i nervi e in periodi di forte stress, favorire una pausa ideale a recuperare le energie.

 

  • Passiflora, valeriana e malva: Tisane estremamente indicate per i disturbi del sistema nervoso quali mal di testa ma anche per tosse, palpitazioni e insonnia.

 

  • Pino: Tisana con funzione antisettica per le vie urinarie, respiratorie e per il fegato, fluidificante per le vie bronchiali e antireumatica.

 

  • Eucalipto: Tisana ideale per combattere infiammazioni e congestioni, come tosse, raffreddore e nel trattamento della sinusite.

 

  • Fico: Tisana che regolarizza la funzionalitĂ  gastrica e normalizza la secrezione dei succhi digestivi, esercitando un’azione antinfiammatoria sulle mucose. Viene perciò impiegato nel trattamento di ulcere gastroduodenali, gastriti, coliti e come coadiuvante per i problemi digestivi a carico dello stomaco.

 

  • Ginseng: Tisana che favorisce la capacitĂ  dell’organismo di adattarsi allo stress rafforzando il sistema immunitario, endocrino e nervoso e migliorando le capacitĂ  fisiche e mentali.

 

  • Carrube: Tisana utile nelle diete per facilitare la perdita di peso, grazie all’elevato contenuto di fibre alimentari.

 

Infuso di zenzero e menta.

Per avere una pancia sgonfia e piatta, l’ideale è sorseggiare durante la giornata, un infuso di zenzero e menta, perchĂ© grazie alle proprietĂ  dei suoi componenti favorisce la diuresi e la funzionalitĂ  intestinale.

Nel caso in cui si provi del dolore addominale, la tisana ideale può essere realizzata sciogliendo in acqua tiepida un cucchiaino di cannella in polvere e uno di miele, in questo modo avverrĂ  in pochissimo tempo un rilassamento delle pareti intestinali, donando un’immediata sensazione di benessere.

I rimedi della nonna contro la tosse.

RIMEDI NATURALI TOSSE SECCA:

Per calmare la tosse secca il rimedio più efficace è fare i suffumigi (inalazioni di vapore) con bicarbonato e sale grosso.
L’importante è fare in modo che nella stanza in cui si dorme, l’aria non diventi mai particolarmente secca, perchĂ© potrebbe irritare le mucose e peggiorare la tosse.
Per risolvere questo problema, è sufficiente attaccare ai termosifoni i classici umidificatori in ceramica, che aiuteranno a inumidire l’aria.


RIMEDI NATURALI TOSSE GRASSA:

Il primo tra tutti i rimedi naturali è il miele, perché è in grado di stimolare la secrezione di muco e favorirne il successivo scioglimento; inoltre è in grado di calmare le irritazioni del tratto oro-faringeo, regalando una quasi immediata sensazione di benessere.

Preparare un infuso o una tisana e aggiungere il miele è un ottimo modo per calmare la tosse grassa.