Tisana depurativa per l’organismo.

Le tisane detox sono un rimedio naturale molto efficace che aiutano ad eliminare dal nostro organismo le scorie accumulate nel tempo, rafforzando così il sistema immunitario.
Ingredienti:
  • 30 g di foglie di carciofo.
  • 30 g di semi di finocchio.
  • 15 g di malva.

Preparazione:

Portare ad ebollizione 250 millilitri di acqua in un pentolino e versare due cucchiaini di miscela, coprire e lasciare in infusione per 15 minuti.

Infine filtrare la tisana e consumarla calda, lontano dai pasti.

Annunci

Tisana alla camomilla contro l’acidità di stomaco e i bruciori gastrici.

La camomilla ha proprietà principalmente digestive, antiossidanti, depurative e rinfrescanti, perciò è un’erba che fa bene allo stomaco, nota anche per la sua capacità di proteggerlo dai fastidiosi bruciori gastrici.

Ingredienti:

  • 1 cucchiaio di fiori di camomilla.
  • 1 cucchiaio di radice di liquirizia (in polvere).
  • 1 cucchiaino di radice di altea (in polvere).
  • 1 cucchiaino di foglie di melissa.

Preparazione:

Per preparare la tisana, mettere un cucchiaio della miscela in un pentolino di acqua fredda, portare a ebollizione e lasciar bollire per un paio di minuti.

Quindi coprire e far riposare per 5 minuti circa.

Filtrare e bere la tisana calda.

Tisana rilassante: Passiflora e Melissa.

Questa tisana è utile in caso di ansia, panico, spasmi del ventre e disturbi intestinali di natura emotiva, dovuti ad esempio allo stress.

Occorrente:

  • 250 ml di acqua.
  • 1 cucchiaino di passiflora.
  • 2 cucchiai di melissa.

Preparazione:

Portare a ebollizione l’acqua, spegnere il fuoco, versare le erbe e lasciar riposare la tisana, coperta, per 5 minuti.

Filtrare accuratamente e bere molto calda.

Guida all’utilizzo delle erbe per le tisane rilassanti “fai da te”.

Ecco quali sono le principali erbe rilassanti, ideali per essere utilizzate nella preparazione di tisane “fai da te” e che benefici apportano all’organismo:

  • Camomilla: molto rilassante, indicata contro l’ansia e i disturbi del sonno e contro gli spasmi dolorosi del ventre (ma bisogna considerare la risposta a quest’erba, poichè è molto soggettiva: ad alcuni fa l’effetto opposto, infatti tende a dare lo stesso effetto del caffè); sconsigliata in gravidanza perché in soggetti sensibili potrebbe stimolare le contrazioni.
  • Tiglio: ottima pianta antistress, ideale come la camomilla per favorire il riposo, ottimale in caso di tosse stizzosa dovuta all’ansia.
  • Basilico sacro (Tulsi): calmante e rilassante, ottima per preparare tisane contro lo stress.
  • Passiflora: ideale contro ansia, tristezza ed attacchi di panico.
  • Valeriana: ottima contro l’agitazione ed il nervosismo, buona anche contro l’insonnia. Poco efficace contro l’ansia. Ha un odore molto sgradevole quando è secca.
  • Biancospino: molto utile contro le palpitazioni e l’aritmia cardiaca, indicato sia per disturbi dell’ansia che del sonno (rivolgersi al medico prima di assumerlo perché ha varie controindicazioni).
  • Luppolo: favorisce il sonno e calma l’irrequietezza.
  • Lavanda: ideale contro l’ansia ma in piccole dosi altrimenti sortisce l’effetto opposto, ideale anche contro l’insonnia, ha inoltre un effetto rilassante sulla muscolatura liscia.
  • Melissa: ottima contro l’ansia che si manifesta come somatizzazione a livello dell’apparato digestivo, calma gli stati d’ansia e di nervosismo.
  • Verbena: migliora l’umore, calma l’ansia ed i nervi (non utilizzare in gravidanza).
  • Escolzia: ottima per migliorare il sonno e calmare gli stati di agitazione.
  • Malva: ha proprietà rilassanti soprattutto a livello fisico.

Tisana rilassante alla lavanda.

Questa tisana è ottima per combattere l’ansia, gli incubi ma soprattutto l’incapacità di rilassarsi.

Occorrente:

  • una tazza di acqua calda.
  • 1 cucchiaino di boccioli secchi di lavanda.

Preparazione:

Mettere a bollire l’acqua, spegnere il fuoco non appena avrà raggiunto il bollore e porvi in infusione la lavanda per circa 8 minuti.

Filtrare accuratamente e bere molto calda, non più di una tazza al giorno.

Tisana zenzero e limone.

Questa tisana è il perfetto connubio tra zenzero e limone, che infusi in acqua calda, danno origine a una bevanda depurativa, che è consigliata anche in caso di raffreddore.

Occorrente:

  • 800 ml d’acqua.
  • 20 g di zenzero fresco.
  • 2 limoni.
  • 4 cucchiaini di miele (facoltativo).

Preparazione:

 

Per prima cosa lavare la radice di zenzero sotto l’acqua corrente, quindi asciugarla, sbucciarla e tritarla con un coltello ben affilato.

Riempire una pentola con l’acqua, quindi portarla a ebollizione e nel frattempo lavare i limoni sotto l’acqua corrente e asciugarli bene.

Affettare un limone sottilmente con tutta la buccia e spremere l’altro per ottenere solo il succo.

Non appena l’acqua bollirà, unire lo zenzero tritato, le fettine di limone e il succo spremuto.

Mescolare bene e lasciar bollire il tutto per circa 5 minuti.

Trascorso questo tempo, spegnere il fuoco e lasciare gli ingredienti in infusione per circa 15 minuti, avendo cura di coprire la pentola con un coperchio.

Non appena anche il tempo d’infusione sarà trascorso, filtrare il tutto e versare in una teiera.

Dolcificare se si desidera con il miele e servire la tisana molto calda.

Tisana rilassante alla Lavanda.

Ricetta per una tisana fai da te, ideale dopo le giornate più stressanti e difficili, per ritrovare un po di tranquillità.

Ingredienti:

  • 50 g di foglie di rooibos del Sud Africa.
  • 20 g di tè verde.
  • 30 g di fiori di lavanda.

 

Preparazione:

Miscelare in un vasetto possibilmente di vetro le foglie e i fiori.

Utilizzare due cucchiai dell’infuso per ciascuna tazza di tisana che si desidera preparare.

Versare la miscela nell’acqua bollente e lasciare in infusione per 10 minuti circa.

Il rooibos è già piuttosto dolce e arricchito dal sapore della lavanda non dovrebbe richiedere ulteriori dolcificanti, ma si preferiscono sapori ancora più dolci, le opzioni migliori sono il miele o la stevia.

La tisana affinché abbia il massimo dell’efficacia va consumata calda.

Tisana rinfrescante alla menta.

Questa tisana ha la particolarità di poter essere consumata sia calda che fredda.

Se consumata fredda ha un’azione rinfrescante e rinvigorente, adatta soprattutto nel periodo estivo.

Se consumata calda ha azioni benefiche su diversi fronti, nell’apparato digerente, in relazione al trattamento di disturbi quali l’ernia iatale, coliche intestinali o nausea associata al cosiddetto mal d’auto.

Può trarre giovamento da questo infuso anche l’apparato respiratorio nei casi di tosse e sindrome da raffreddamento, nel trattamento dei quali è impiegata in virtù delle sue qualità antisettiche e antivirali.

Occorrente:

  • 1 litro d’acqua.
  • 10-15 foglie di menta.

Preparazione:

Per prima cosa occorre riempire un pentolino con un litro d’acqua e portarla a ebollizione.

Versare nell’acqua bollente le foglie di menta e lasciare in infusione per circa 5 minuti, 7 qualora si decida di utilizzare foglie fresche di menta, avendo cura di coprire il contenitore per non disperdere le componenti volatili dell’infuso.

Una volta trascorso il tempo necessario, filtrare il liquido ottenuto dalle foglie e lasciare raffreddare abbastanza da rendere bevibile la tisana.

Nel caso si decida di berla fredda, far raffreddare del tutto la tisana e infine porla in frigorifero per alcune ore prima di consumarla.

 

Infuso rinfrescante al Karkadè.

Un infuso al karkadè non è altro che un infuso di fiori di ibisco.

Oltre ad essere molto dissetante (motivo per cui è molto diffuso ad esempio in Egitto o comunque in posti con un clima caldo) ha anche proprietà diuretiche, antinfiammatorie, e angioprotettive.

Il suo colore rosso è dovuto alla presenza di antociani e flavonoidi.

Occorrente:

  • 3-4 cucchiai di karkadè.
  • 1 fetta limone a piacere.
  • 1 litro d’acqua.

Preparazione:

Portare un litro d’acqua a ebollizione.

Aggiungere il Karkadè e lasciare in infusione per una decina di minuti.

L’infuso può essere consumato sia caldo che freddo.

Sciroppo rinfrescante di Fragole, Menta piperita e Limone.

Ingredienti x 1/2 litro di sciroppo:

  • 400 g di fragole.
  • 3 foglie di menta piperita fresca.
  • 5 cucchiai di zucchero grezzo.
  • la scorza di 1/2 limone
  • ½ l di acqua.

Preparazione:

Far bollire l’acqua ed aggiungere le foglioline di menta, coprire e lasciare in infusione per 5 minuti.

Togliere la menta ed unire all’infuso lo zucchero grezzo e la scorza di limone tagliata molto finemente.

Rimettere il tutto sul fuoco, lasciando bollire per alcuni minuti.

Lasciare raffreddare lo sciroppo formatosi.

Nel frattempo lavare le fragole.

Metterle in una ciotola e condirle con dello zucchero.

Lasciare poi riposare per almeno 30 minuti.

Quando lo sciroppo è freddo al punto giusto, sistemare le fragole sul fondo di una coppa, versarvi sopra lo sciroppo e servire.