Fotografie da Berlino.

Alcune fotografie scattate in giro per Berlino, durante il mio soggiorno in questa magnifica città tedesca:

BWOZ3709

RHOW4511

KZKS0392

LUIW8816

CAYD2665

IMG_7904

SPIY8262

 

L’East side Gallery.

East side Gallery è una porzione superstite dell’abbattimento del Muro di Berlino (lunga all’incirca un chilometro) che si trova nella zona est della città.

Il colore delle pareti non è più visibile, infatti da diversi anni, ormai, quella porzione di muro è diventata un’immensa galleria d’arte a cielo aperto sulla quale gli street artists provenienti da tutto il mondo hanno lasciato il segno.

Alcune fotografie scattate proprio all’East side Gallery:

COQW6159

ICTD3402

XQVL9865

QSTQ9927

NNTY5107

 

10 curiosità su Berlino.

  1. Si stima che ogni ora, sulle strade di Berlino, si mettano in moto i mezzi per effettuare ben 188 traslochi da un quartiere all’altro.
  2. Berlino vanta 1700 ponti, molti più che a Venezia.
  3. Nel 1848 a Berlino venne introdotto il divieto di fumare per strada.
  4. Nel 2010 c’erano 109.488 cani, nel 2013 se ne contavano 97.996.
  5. Il segnale SOS dell’alfabeto Morse, nato a Berlino nel 1906.
  6. I musicisti di strada possono suonare solamente in 42 delle 173 stazioni della metropolitana.
  7. Alle Galeries Lafayette esiste un distributore di lingotti d’oro: potete acquistare lingotti fino al peso di 250 grammi.
  8. Ogni anno vengono preparati 70.000.000 currywurst, una porzione di currywurst con patatine fritte contiene 825 kilocalorie.
  9. A Berlino ci sono 494.400 stranieri, provenienti da 185 nazioni diverse.
  10. Circa 1290 bus girano a Berlino ogni giorno, 300.000 km, 198 linee, 153 diurne e 62 notturne.

Berlino.

Berlino è la maggiore città e anche un Bundesland della Germania, quindi una “città-stato”.

Capitale federale della Repubblica Federale di Germania e sede del suo governo, è uno dei più importanti centri politici, culturali, scientifici e mediatici d’Europa e dopo Londra, il secondo comune più popoloso dell’Unione europea, con 3.711.930 abitanti.

In passato è stata la capitale della Marca di Brandeburgo (1417-1801), del Regno di Prussia (1701-1918), dell’Impero tedesco (1871-1918), della Repubblica di Weimar (1919-1933) e del Terzo Reich (1933-1945).

L’area metropolitana ha una superficie complessiva di 2.851 km² ed una popolazione di 5.103.778 abitanti, mentre la regione metropolitana di Berlino e Brandeburgo ha una superficie di 30.370 km² ed una popolazione di 7.220.120 abitanti.

L’Isola di Stromboli.

Stromboli è un’isola italiana appartenente all’arcipelago delle isole Eolie, in Sicilia.

Posta nel bacino Tirreno del mar Mediterraneo occidentale, l’isola è la più settentrionale delle Eolie e si estende su una superficie di 12,2 km².

Sull’isola è presente il vulcano omonimo.

A poche centinaia di metri a nord-est dell’isola di Stromboli si trova il collo vulcanico di Strombolicchio, residuo di un antico camino vulcanico.

L’isolotto ospita un faro della Marina, disabitato e automatizzato.

Alcune fotografie scattate sull’isola di Stromboli:

868c6cbf-b1a2-485d-b59e-f7805260fb4c

Patti.

Patti è un comune italiano di 13.266 abitanti della città metropolitana di Messina in Sicilia.

Situata su una doppia collina a ridosso del mar Tirreno, Patti si trova al centro dell’omonimo golfo che va da capo Milazzo a capo Calavà.

È il quarto comune più popoloso della città metropolitana di Messina, dopo il capoluogo e i centri di Barcellona Pozzo di Gotto e Milazzo.

La città, oltre a essere sede storica di numerose istituzioni, uffici amministrativi e servizi d’interesse pubblico, è anche sede di distretto giudiziario e sede vescovile della diocesi di Patti, una delle più antiche di Sicilia, che comprende i 41 comuni dell’area messinese da Oliveri a Tusa.

Alcune fotografie scattate a Patti:

 

L’Isola di Panarea.

Panarea è un’isola italiana appartenente all’arcipelago delle isole Eolie, in Sicilia.

Amministrativamente appartiene a Lipari, comune italiano della città metropolitana di Messina, di cui costituisce una frazione di 241 abitanti, suddivisa nei centri di San Pietro (il principale approdo), Ditella e Drauto.

È l’isola più piccola e la meno elevata dell’arcipelago eoliano, nonché la più antica, e con gli isolotti di Basiluzzo, Spinazzola, Lisca Bianca, Dattilo, Bottaro, Lisca Nera e gli scogli dei Panarelli e delle Formiche, costituisce un microarcipelago fra Lipari e l’isola di Stromboli posto su un unico basamento sottomarino.

Alcune fotografie scattate sull’isola di Panarea:

 

 

La Tour Eiffel.

L’ingegnere francese Gustave Eiffel progettò questa elevata struttura in ferro per l’Esposizione Universale del 1889, nel centenario della rivoluzione francese.

Costruita utilizzando oltre 18.000 pezzi di ferro tenuti insieme da 2,5 milioni di bulloni, doveva essere smantellata dopo 20 anni.

Fu salvata all’inizio del XX secolo, dall’avvento delle trasmissioni radio, poiché rappresenta il supporto ideale per le antenne radiofoniche.

A 120 anni dalla sua costruzione, la torre alta 324 m era diventata una delle strutture più note al mondo.

La Tour Eiffel dispone di tre piattaforme panoramiche da cui si può godere di una vista magnifica di tutta la città parigina.

Di notte la Tour Eiffel brilla come un faro per i primi cinque minuti di ogni ora, grazie alle 20.000 luci installate su di essa, che risplendono come stelle pulsanti.

Fotografie della Tour Eiffel:

IMG_8922

IMG_8954

IMG_7778

 

Uno scorcio della vista di Parigi, osservabile da sopra la Tour Eiffel:

 

IMG_6760

La Cattedrale di Notre-Dame.

La facciata della cattedrale, che si affaccia su Place de Parvis de Notre-Dame, è uno dei capolavori gotici più importanti della città parigina.

Il rosone occupa il posto d’onore al centro ma chi si trova ad osservare la cattedrale non può che porre attenzione sugli imponenti portali che incorniciano i tre ingressi alla cattedrale.

Accanto al portale del giudizio universale, che apre metaforicamente le porte al paradiso cioè all’interno, vi sono il portale della Vergine (a sinistra) e il portale di Sant’Anna (a destra).

Sopra di essi corre la spettacolare galleria dei re, con 28 statue degli antichi monarchi d’Israele e Giudea.

L’interno di Notre-Dame:

IMG_6226

IMG_6192

IMG_6060

IMG_6191

Sainte-Chapelle.

Questo raffinato edificio, una splendida ex cappella reale, rappresenta uno straordinario esempio dell’architettura medievale parigina.

Fu commissionata a metà del XIII secolo del re Luigi IX per accogliere le sacre reliquie (come la corona di spine e pezzi della vera croce di Gesù, oggi appartenenti al tesoro di Notre-Dame) portati in patria dalle crociate.

La chiesa è tutto ciò che resta dell’antico Palais de la Citè, quello che era il palazzo reale.

L’architettura concilia archi rampanti, sculture e straordinari soffitti; il tutto decorato da incantevoli vetrate originali del XIII secolo con 1100 complesse scene bibliche, che fanno della cappella superiore un luminoso spettacolo per chi si trovi a visitarla.

Fotografie scattate all’interno di Sainte-Chapelle:

 

IMG_E9728

IMG_E9654

IMG_9674

IMG_9537