Fotografie meneghine.

Fotografie scattate durante una lunga passeggiata per le vie principali di Milano:

 

Annunci

La chiesa di Santa Maria Incoronata.

Tra Corso Garibaldi e via Marsala a Milano si trova la chiesa di Santa Maria Incoronata.

E’ un raro e splendido esempio di “chiesa doppia”, infatti sul sagrato della chiesa si ammirano e distinguono due edifici speculari, identici anche se costruiti in tempi diversi.

Due i portali e i portoni d’ingresso, due le navate all’interno, divise da un colonnato.

La storia racconta che fu la moglie di Francesco Sforza, Duca di Milano, Bianca Maria Visconti, Signora di Cremona, che volle far erigere una chiesa uguale e vicino alla prima, a prova dell’eterno amore per il marito.

 

L’esterno della chiesa:

 

1391485155.jpg

 

L’interno della chiesa:

 

La chiesa di Santa Maria Incoronata..jpg

Tisane Drenanti.

Per la preparazione di una tisana drenante è possibile utilizzare ad esempio l’abbinamento tarassaco e betulla, unendo 40 g di tarassaco a 20 g di betulla.

Del composto ottenuto andranno impiegati 3 cucchiaini per ciascuna tazza di infuso da preparare.

Lasciare il preparato in acqua ad ebollizione per almeno 5 minuti , filtrare e consumare molto calda, per assumere maggiormente le proprietà.

Una possibile variante prevede l’impiego ulteriore dell’ortica, che andrà così a modificare la ricetta per la preparazione della tisana drenante: 30 grammi di tarassaco, 15 grammi di betulla e 15 grammi di ortica.

Altra opzione è l’utilizzo del tè verde, di cui si utilizzeranno 3 grammi per ciascuna tazza d’acqua calda (circa 250 ml).

Attenzione al rispetto della temperatura e della durata dell’infusione, che dovranno rispettivamente attenersi a 70-80° (a seconda della qualità di tè acquistata) e a 2-3 minuti.

 

Roll Eat.

“Roll Eat” nasce dall’originale idea di coniugare i sapori della cucina mediterranea con le preparazioni tipiche dell’oriente, sapientemente abbinate in un mix nuovo e sfizioso, preparato al momento con ingredienti decisamente molto freschi e gustosi.

Il primo “Roll Eat” nasce nel 2016 all’interno del centro commerciale “Il Centro” di Arese (Milano).

La particolarità è anche data dal fatto di essere adatto proprio per tutti, infatti per soddisfare qualsiasi preferenza, il menu è stato pensato con un’ampia varietà di proposte suddivise in tre categorie di preparazione: vegetariane, a base di carne e a base di pesce.

Personalmente la prima volta che ho provato un roll ho voluto optare per qualcosa di davvero unico, scegliendo un roll “Marinato” con salmone marinato in salsa teriyaki, rucola, pesto di basilico e sfoglia di alga nori, che mi ha subito rapito dal primo morso, davvero delizioso.

Consigliato per un pasto veloce e gustoso, costituisce la mia tappa fissa se sono al centro commerciale di Arese.

 

12

Insalata di polpa di granchio e patate.

Ingredienti x 4 persone:

  • 600 g di patate.
  • Sale q.b.
  • 1 mazzetto di erba cipollina.
  • 1 limone.
  • Olio extravergine d’oliva.
  • 160 g di polpa di granchio.
  • 100 g di insalata.

Preparazione:

Sbucciare 600 grammi di patate, lavarle e tagliarle a cubetti.

Lessarle in acqua bollente salata per circa 10 minuti, scolarle e lasciarle raffreddare.

Lavare, asciugare e tagliare a rondelle un mazzetto di erba cipollina.

Emulsionare il succo di un limone con olio extravergine d’oliva, sale e pepe.

Sgocciolare 160 grammi di polpa di granchio.

Condire 100 grammi di insalata e unire le patate e la polpa di granchio.

Disporre gli ingredienti freddi su un piatto da portata e servire.

Insalata di farro e verdure.

Ingredienti x 4 persone:

  • 250 g di farro perlato.
  • 3 cipollotti.
  • 4 pomodori.
  • Prezzemolo q.b.
  • 250 g di fagioli.
  • 100 g di pecorino fresco.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • 1 limone.

Preparazione:

Lessare 250 grammi di farro perlato e raffreddarlo sotto l’acqua corrente, scolandolo bene.

Pulire tre cipollotti e tagliarli a listarelle sottili.

Lavare quattro pomodori sodi e tagliarli a specchietti, lasciandoli scolare un po’.

Tritare finemente il prezzemolo.

Scolare una scatola di fagioli dall’acqua di conserva, passarli sotto l’acqua corrente e scolarli bene.

Tagliare 100 grammi di pecorino fresco a dadini.

Unire tutti gli ingredienti in una insalatiera e condire con olio, sale, pepe e il succo di un limone.

Carpaccio di pesce spada.

Ingredienti x 4 persone:

  • 8 fette di pesce spada.
  • 4 limoni.
  • 1 spicchio d’aglio.
  • Sale q.b.
  • Peperoncino q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Prezzemolo tritato q.b.
  • Rucola q.b.

Preparazione:

Tagliare molto sottile otto fette di pesce spada e metterle a marinare nel succo di quattro limoni, insieme con uno spicchio d’aglio, tagliato in più parti.

Quando il pesce avrà assunto un colore bianco, dopo circa due o tre ore, scolarlo dal succo, eliminare l’aglio e disporre le fette in un piatto da portata.

Condire le fette con sale, peperoncino macinato, olio extravergine d’oliva e prezzemolo tritato.

A piacere è possibile ricoprire il tutto con una manciata di rucola.

Gnocchi ai gamberetti.

Ingredienti x 4 persone:

  • 1 scalogno.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • 200 g di gamberetti.
  • Prezzemolo q.b.
  • 50 ml di passata di pomodoro.
  • 50 ml di panna da cucina.
  • 400 g di gnocchi.
  • Sale q.b.

Preparazione:

Mettere a rosolare uno scalogno nell’olio.

Quando avrà preso colore, aggiungere nella padella 200 grammi di gamberetti e farli dorare, evitando di farli cuocere troppo, altrimenti potrebbero indurirsi.

Aggiungere il prezzemolo e dopo un minuto circa, versare la passata di pomodoro.

Cuocere il composto per circa 10 minuti e a piacere, aggiungere la panna.

Unire il sughetto ai 400 g di gnocchi precedentemente cotti in abbondante acqua salata.

Servire caldi.

Acciughe al limone.

Ingredienti x 4 persone:

  • 800 g di acciughe.
  • 2 limoni.
  • 1 cucchiaio di uvetta.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • 2 foglie di alloro.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Preparazione:

Aprire 800 grammi di acciughe lavate ed eliminare la testa e la lisca centrale.

Tagliare due limoni a fette sottili.

Far ammorbidire un cucchiaio di uvetta in poca acqua tiepida.

Ungere una teglia con un cucchiaio di olio.

Sistemare sul fondo uno strato di fettine di limone e due foglie di alloro e sopra le acciughe richiuse.

Salare, pepare, aggiungere un filo d’olio e spargere l’uvetta strizzata e il limone rimasto.

Cuocere in forno a 200°C per 15 minuti e spolverizzare con il prezzemolo.

Servire calde.