Fotografie da Berlino.

Alcune fotografie scattate in giro per Berlino, durante il mio soggiorno in questa magnifica città tedesca:

BWOZ3709

RHOW4511

KZKS0392

LUIW8816

CAYD2665

IMG_7904

SPIY8262

 

L’East side Gallery.

East side Gallery è una porzione superstite dell’abbattimento del Muro di Berlino (lunga all’incirca un chilometro) che si trova nella zona est della città.

Il colore delle pareti non è più visibile, infatti da diversi anni, ormai, quella porzione di muro è diventata un’immensa galleria d’arte a cielo aperto sulla quale gli street artists provenienti da tutto il mondo hanno lasciato il segno.

Alcune fotografie scattate proprio all’East side Gallery:

COQW6159

ICTD3402

XQVL9865

QSTQ9927

NNTY5107

 

10 curiosità su Berlino.

  1. Si stima che ogni ora, sulle strade di Berlino, si mettano in moto i mezzi per effettuare ben 188 traslochi da un quartiere all’altro.
  2. Berlino vanta 1700 ponti, molti più che a Venezia.
  3. Nel 1848 a Berlino venne introdotto il divieto di fumare per strada.
  4. Nel 2010 c’erano 109.488 cani, nel 2013 se ne contavano 97.996.
  5. Il segnale SOS dell’alfabeto Morse, nato a Berlino nel 1906.
  6. I musicisti di strada possono suonare solamente in 42 delle 173 stazioni della metropolitana.
  7. Alle Galeries Lafayette esiste un distributore di lingotti d’oro: potete acquistare lingotti fino al peso di 250 grammi.
  8. Ogni anno vengono preparati 70.000.000 currywurst, una porzione di currywurst con patatine fritte contiene 825 kilocalorie.
  9. A Berlino ci sono 494.400 stranieri, provenienti da 185 nazioni diverse.
  10. Circa 1290 bus girano a Berlino ogni giorno, 300.000 km, 198 linee, 153 diurne e 62 notturne.

Berlino.

Berlino è la maggiore città e anche un Bundesland della Germania, quindi una “città-stato”.

Capitale federale della Repubblica Federale di Germania e sede del suo governo, è uno dei più importanti centri politici, culturali, scientifici e mediatici d’Europa e dopo Londra, il secondo comune più popoloso dell’Unione europea, con 3.711.930 abitanti.

In passato è stata la capitale della Marca di Brandeburgo (1417-1801), del Regno di Prussia (1701-1918), dell’Impero tedesco (1871-1918), della Repubblica di Weimar (1919-1933) e del Terzo Reich (1933-1945).

L’area metropolitana ha una superficie complessiva di 2.851 km² ed una popolazione di 5.103.778 abitanti, mentre la regione metropolitana di Berlino e Brandeburgo ha una superficie di 30.370 km² ed una popolazione di 7.220.120 abitanti.

Focaccia di ceci.

Ingredienti x 4 persone:

  • 250 g di farina di ceci.
  • 600 ml d’acqua.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Preparazione:

Stemperare 250 grammi di farina di ceci con circa 600 millilitri d’acqua.

Aggiungere tre pizzichi di sale.

Lasciare riposare un’ora, poi con un cucchiaio togliere la schiuma che si è formata in superficie.

Versare il composto in una teglia antiaderente per pizza, unta con tre cucchiai di olio extravergine d’oliva e girare il tutto in modo che l’olio venga in superficie in forma di tante bollicine.

Mettere in forno già ben caldo, a 250 °C e far cuocere per circa 20 minuti.

Prima di servire aggiungere un pizzico di pepe.

10 Curiosità sui pinoli.

  1. Gli antichi greci e gli antichi romani consideravano i pinoli afrodisiaci e raccomandavano di consumarli con miele e mandorle prima di coricarsi, per avere migliori prestazioni.
  2. I pinoli cinesi hanno un retrogusto amaro, a differenza di quelli pachistani, più dolci e oleosi.
  3. I pinoli sono reperibili, già sgusciati e al naturale, nella grande distribuzione e nei negozi di alimentazione biologica. Il loro prezzo è elevato e può arrivare a raggiungere anche i 100 euro al kg per le varietà più pregiate, 60 per quelle più comuni.
  4.  Un tempo la raccolta dei pinoli era rischiosa: i coglitori si arrampicavano sugli alberi. Facevano parte di squadre di operai divisi in scuotitori, coglitori, raccattini, caricatori e barrocciai.
  5. Il pinolo è un seme “vecchio”: deve maturare ben tre anni nelle pigne prima di essere raccolto.
  6. I pinoli sono ricchi di zinco: in una porzione di 34 grammi vi sono ben 1,4 mg di zinco.
  7. Il pino da pinoli per eccellenza è quello domestico europeo, Pinus pinea, detto anche “umbrella pine” a causa della sua ampia chioma convessa.
  8. Mantengono giovani grazie alla loro ricchezza in antiossidanti; le loro vitamine e la luteina proteggono le cellule dall’azione dei radicali liberi.
  9. Sono ipercalorici (600 Kcal per 100 gr) ma nello stesso tempo contengono particolari sostanze, come l’acido pinoleico, che incoraggiano gli ormoni che limitano il senso della fame, seppur temporaneamente.
  10. I pinoli vanno conservati in luogo fresco ed asciutto perché sono molto sensibili all’umidità e tendono ad ammuffire.

Fusilli alle acciughe.

Ingredienti x 4 persone:

  • 300 g di acciughe.
  • 2 spicchi d’aglio.
  • 400 g di fusilli.
  • 200 g di peperoncini verdi.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale q.b.

Preparazione:

Pulire 300 grammi di acciughe, aprirle in due e lavarle sotto l’acqua corrente.

Poi asciugarle bene e tagliarle a pezzetti.

Mentre si cuoceranno 400 grammi di fusilli, scaldare tre cucchiai di olio in una padella e rosolare due spicchi d’aglio.

Quando imbiondiscono, toglierli e versare 200 grammi di peperoncini verdi.

Farli saltare a fuoco piuttosto vivace, aggiungere le acciughe e cuocere per altri cinque minuti.

Scolare la pasta al dente, versarla nella padella, mantecare bene e servire.

 

Affogato alla banana.

Ingredienti x 4 persone:

  • 2 banane.
  • 1 limone.
  • 1 cucchiaio di mandorle.
  • 500 g di gelato alla vaniglia.
  • 4 bicchieri di latte.
  • 1 bicchierino di rum.
  • Zucchero q.b.
  • Cioccolato al latte q.b.

Preparazione:

Affettare a rondelle due banane mature e riporle in una terrina.

Bagnarle con il succo di un limone e un bicchierino di rum, poi spolverizzare con un pugno di zucchero e mescolare il tutto.

Tagliare a filetti un cucchiaio di mandorle.

Distribuire 500 grammi di gelato alla vaniglia in quattro coppette, guarnire ciascuna coppa con le fettine di banana e i filetti di mandorle.

Grattugiare un po’ di cioccolato su ognuna e bagnare con un bicchiere di latte molto freddo.

Servire subito.

Come coltivare i cetrioli.

I cetrioli sono tra le verdure più facili da coltivare e di maggiore soddisfazione, nell’arco di circa tre mesi si passa dal seme al cetriolo maturo, pronto per essere mangiato.
Le piantine di cetriolo si ottengono per semina, da porre in semenzaio protetto, a fine inverno, in modo da avere le giovani piante già pronte per essere poste a dimora più o meno in aprile.
Bisogna scegliere un terreno ben soleggiato, arricchito di stallatico e di farina di ossa e molto ben drenato per evitare marciumi basali o del colletto.
Consigli utili:
  • Se il terreno risultasse troppo compatto o pesante si può aggiungere della sabbia, che alleggerirà il substrato, permettendo un maggiore scolo dell’acqua.
  • A fianco di ogni piantina posizionare anche un tutore, per permettere alla stessa di arrampicarsi.

Maschera rilassante e distensiva al cetriolo e limone.

Ingredienti:

  • 1 cetriolo.
  • 1 cucchiaio di succo di limone.
  • 1 cucchiaio di yogurt bianco.

Preparazione:

La maschera al cetriolo e limone si prepara frullando 1 cetriolo di piccole dimensioni, un cucchiaio di succo di limone preferibilmente bio e un cucchiaio di yogurt bianco.

Questa maschera è ottima se realizzata di sera e applicata prima di andare a dormire: infatti ha un effetto rilassante e distensivo sulla pelle e rimuove tutte le impurità, oltre al sebo in eccesso.

Una volta lasciata agire (bastano anche 10 minuti) e risciacquata con abbondante acqua tiepida, si può completare il trattamento con la classica crema idratante che si usa solitamente, in modo da idratare ulteriormente la pelle del viso.