Tisana rinfrescante alla menta.

Occorrente:
  • 250 ml d’acqua.
  • 1/2 cucchiaino di zucchero di canna (facoltativo).
  • 15 foglie di menta.
  • Scorza di limone q.b.

Preparazione:

In un bicchiere alto mettere delle foglie di menta e versarci sopra dell’acqua calda.
Se si gradisce aggiungere mezzo cucchiaino di zucchero di canna.
Lasciare che l’acqua raffreddi, fino a raggiungere la temperatura ambiente e aggiungere delle scorze di limone e qualche altra foglia di menta.
Togliere le scorze e infine servire aggiungendo all’ultimo momento dei cubetti di ghiaccio.

Annunci

Tisana rinfrescante alla menta.

Questa tisana ha la particolarità di poter essere consumata sia calda che fredda.

Se consumata fredda ha un’azione rinfrescante e rinvigorente, adatta soprattutto nel periodo estivo.

Se consumata calda ha azioni benefiche su diversi fronti, nell’apparato digerente, in relazione al trattamento di disturbi quali l’ernia iatale, coliche intestinali o nausea associata al cosiddetto mal d’auto.

Può trarre giovamento da questo infuso anche l’apparato respiratorio nei casi di tosse e sindrome da raffreddamento, nel trattamento dei quali è impiegata in virtù delle sue qualità antisettiche e antivirali.

Occorrente:

  • 1 litro d’acqua.
  • 10-15 foglie di menta.

Preparazione:

Per prima cosa occorre riempire un pentolino con un litro d’acqua e portarla a ebollizione.

Versare nell’acqua bollente le foglie di menta e lasciare in infusione per circa 5 minuti, 7 qualora si decida di utilizzare foglie fresche di menta, avendo cura di coprire il contenitore per non disperdere le componenti volatili dell’infuso.

Una volta trascorso il tempo necessario, filtrare il liquido ottenuto dalle foglie e lasciare raffreddare abbastanza da rendere bevibile la tisana.

Nel caso si decida di berla fredda, far raffreddare del tutto la tisana e infine porla in frigorifero per alcune ore prima di consumarla.