Ristorante Giapponese: Amico Sushi.

Questo ristorante giapponese si trova in Via Piacenza al numero 1 a Milano.

L’interno del locale è molto bello ed elegante, con colori freddi e mobili in legno scuro; l’insieme rende la permanenza al suo interno decisamente piacevole, inoltre la grande vetrata che da sull’ingresso, favorisce l’entrata di moltissima luce naturale.

IMG_2454

IMG_2450

Il soffitto del locale:

IMG_2455

Il personale è gentile e ordinare dal menù è estremamente semplice, infatti gli ordini vengono effettuati con l’ausilio di una tabella prestampata su un foglietto, che si troverà già sul tavolo al momento dell’arrivo, dove indicando il numero del piatto e le porzioni desiderate, si potrà facilmente effettuare l’ordine.

I piatti serviti sono curati nell’aspetto e decisamente molto buoni, le materie prime sono fresche e questo a mio avviso è fondamentale per la buona riuscita dei piatti serviti.

  • Voto cibo: 9
  • Voto ambiente: 8
  • Voto musica: /
  • Consigliato: si

 

Alcuni dei piatti serviti:

IMG_2457

IMG_2458

IMG_2459

IMG_2463

IMG_2462

IMG_2461

Annunci

Ristorante Giapponese: You Sushi.

Questo ristorante giapponese si trova in Corso XXII Marzo al numero 43 a Milano.

L’interno del locale è molto bello ed elegante, con colori caldi e mobili in legno scuro; l’insieme rende la permanenza al suo interno decisamente piacevole.

Il personale è gentile anche se non parla molto bene l’italiano, il che rende a volte difficile la comunicazione; le incomprensioni sugli ordini però non avvengono, questi infatti vengono effettuati con l’ausilio di una tabella prestampata, che si troverà già sul tavolo al momento dell’arrivo, dove indicando il numero del piatto e le porzioni desiderate, si potrà facilmente effettuare l’ordine.

I piatti serviti sono curati nell’aspetto e decisamente molto buoni, le materie prime sono fresche e questo a mio avviso è fondamentale per la riuscita dei piatti serviti.

Alcuni dei piatti serviti:

IMG_9772

IMG_9771

IMG_9770

IMG_9769

 

I prezzi del menù “All you can eat” proposto per il pranzo:

 

IMG_9768

 

Ristorante Giapponese: Kakai.

Questo ristorante giapponese situato in via Giuseppe Ripamonti al numero 3 a Milano, offre un vasto menù “All you can eat” a 12€ (compreso 1/2 L di acqua) a pranzo e 18,80€ a cena (bevande escluse); l’aspetto positivo è dato anche dall’applicazione di uno sconto per gli studenti, che permette sempre con un menù “All you can eat” di pagare 10€ (compreso 1/2 L di acqua) a pranzo e 15,80€ a cena (bevande escluse).

L’ambiente è molto elegante e crea un’atmosfera a mio avviso decisamente piacevole.

L’interno del locale:

IMG_7235

c700x420

 

Le pietanze, di buona qualità sono servite con una grande cura nell’impiattamento, poichè credo che anche l’occhio vuole la sua parte, ha secondo me costituito un punto a favore.

Alcuni piatti serviti:

 

L’unica pecca secondo me è data dal modo in cui si pone il personale, molto freddo e sbrigativo, non permettendo la creazione di un ambiente rilassato, in quanto, nonostante siano disposti a rispondere alle domanda su cibo e ingredienti dei piatti, sembrano quasi infastiditi dalle suddette.

Consiglio comunque questo locale per quanto riguarda l’estetica dell’ambiente e la bontà dei piatti serviti, ma solo se non si considera e non ci si cura del personale.

Ristorante Giapponese “Sushi 163”.

Questo ristorante giapponese si trova in via Nicola Antonio Porpora al numero 163 a Milano.

L’interno del locale è molto grande ed elegante a discapito di ciò che si può pensare vedendolo da fuori.

Il personale è molto gentile e attento alle esigenze dei clienti e un altro punto a favore è dato dalla velocità del servizio; infatti non appena arrivati sarà subito disponibile un apposito fogliettino dove scrivere l’ordine, che una volta ritirato, permetterà di iniziare a mangiare in meno di 10 minuti (comodo per chi come me ha poco tempo durante la pausa pranzo).

Le pietanze servite si presentano bene e sono molto buone.

Consigliato a chi si trova in zona Lambrate e vuole consumare un pranzo (All you can eat: 12,90€) o una cena (All you can eat: 19,90€) in un ristorante con un bell’ambiente e del buon cibo.

L’interno del locale:

1

 

Alcuni dei piatti serviti:

IMG_6857

IMG_6858

IMG_6855

IMG_6856

Ristorante giapponese: Ginko.

Ginko è uno dei ristoranti giapponesi che più apprezzo a Milano (e vi assicuro di averne provati davvero molti vista la mia passione per la cucina giapponese), si trova in via Giuseppe Ripamonti al numero 1 e offre oltre che a diversi tipi di sushi, tempura e piatti di pesce fresco, la possibilità di scegliere anche molti cibi tipici della cucina cinese.Queste delizie vengono servite in un locale dall’arredo elegante e dai colori scuri, che attribuiscono una sensazione di calma mantenendo comunque un ambiente molto giovane e piacevole, così come il personale che lavora al suo interno. 

  • Voto ambiente: 7
  • Voto cibo: 7+

Il locale:

  

Alcuni piatti che ho assaporato in questo ristorante:

   
    
    
 

Il sushi meneghino: un po’ di storia.

Il sushi è un piatto molto famoso e rinomato nella nostra bella Milano.
Negli ultimi anni sono stati aperti tantissimi ristoranti giapponesi in tutta la città, sia in centro che in periferia. 
Ma che origini ha il sushi?
Come molti di noi sanno, questo tipico piatto proviene della cucina giapponese ed è a base di riso unito ad altri ingredienti come uova, verdure, alghe ma soprattutto pesce.

Il ripieno può essere crudo, cotto in diversi modi, ma anche marinato e può essere servito sia appoggiato direttamente sul riso, arrotolato in una striscia di alga, disposto in rotoli di o inserito in una tasca di tofu o di alga che riesce ad avvolgere minuziosamente il ricco ripieno.

L’etimologia della parola sushi in Giappone significa letteralmente “aspro” e fa rifermento ad una vastissima gamma di cibi preparati con riso unito a ingredienti secondari, ma al di fuori del Giappone viene spesso collegato direttamente al pesce crudo o come riferimento ad un ristretto genere di cibi giapponesi, come ad esempio i maki o anche il nigiri (riso alla base sormontato da pesce crudo o da altri ingredienti) e il sashimi (che in Giappone non è considerato sushi perché composto di solo pesce fresco e non da riso).

La nascita del sushi, può essere ricondotta ad una preparazione che comparve in Giappone già con l’introduzione della coltivazione del riso, intorno al IV secolo a.C, che con l’aggiunta di ingredienti quali il pesce, creavano un delizioso connubio; quest’ultimo subiva un particolare metodo di conservazione, molto diffuso sia in Asia sud-orientale che in Cina e cioè il pesce crudo e salato veniva disposto a strati e dopo essere stato alternato a del riso, veniva tenuto pressato per qualche settimana e in seguito veniva lasciato fermentare per molti mesi, in questo modo riusciva a trattenere le sue proprietà nutritive per molto tempo senza perdere il suo caratteristico sapore, questo tipo di sushi viene chiamato narezushi ed è ancora molto apprezzato nella zona di Tokyo e dintorni. 

Nel XVII secolo invece si cominciò ad aggiungere aceto di riso per abbreviare i tempi di fermentazione del riso e il pesce utilizzato veniva principalmente marinato o cotto.

Da queste preparazioni ci si può direttamente collegare al sushi che noi tutti conosciamo, infatti la base è la medesima, cioè riso bianco cotto tradizionalmente, con il quale vengono combinati diversi ingredienti sia cotti che crudi; questo compito è svolto da veri e propri maestri, esperti in questa antica e complessa arte che è la preparazione del sushi.

Detto questo, la prossima volta che penserete a questo piatto così semplice e con ingredienti così sani e genuini, sarà un po’ come tornare indietro nel tempo, in un luogo così suggestivo come il Giappone.. Ma rimanendo a Milano!