Il sushi meneghino: un po’ di storia.

Il sushi è un piatto molto famoso e rinomato nella nostra bella Milano.
Negli ultimi anni sono stati aperti tantissimi ristoranti giapponesi in tutta la città, sia in centro che in periferia. 
Ma che origini ha il sushi?
Come molti di noi sanno, questo tipico piatto proviene della cucina giapponese ed è a base di riso unito ad altri ingredienti come uova, verdure, alghe ma soprattutto pesce.

Il ripieno può essere crudo, cotto in diversi modi, ma anche marinato e può essere servito sia appoggiato direttamente sul riso, arrotolato in una striscia di alga, disposto in rotoli di o inserito in una tasca di tofu o di alga che riesce ad avvolgere minuziosamente il ricco ripieno.

L’etimologia della parola sushi in Giappone significa letteralmente “aspro” e fa rifermento ad una vastissima gamma di cibi preparati con riso unito a ingredienti secondari, ma al di fuori del Giappone viene spesso collegato direttamente al pesce crudo o come riferimento ad un ristretto genere di cibi giapponesi, come ad esempio i maki o anche il nigiri (riso alla base sormontato da pesce crudo o da altri ingredienti) e il sashimi (che in Giappone non è considerato sushi perché composto di solo pesce fresco e non da riso).

La nascita del sushi, può essere ricondotta ad una preparazione che comparve in Giappone già con l’introduzione della coltivazione del riso, intorno al IV secolo a.C, che con l’aggiunta di ingredienti quali il pesce, creavano un delizioso connubio; quest’ultimo subiva un particolare metodo di conservazione, molto diffuso sia in Asia sud-orientale che in Cina e cioè il pesce crudo e salato veniva disposto a strati e dopo essere stato alternato a del riso, veniva tenuto pressato per qualche settimana e in seguito veniva lasciato fermentare per molti mesi, in questo modo riusciva a trattenere le sue proprietà nutritive per molto tempo senza perdere il suo caratteristico sapore, questo tipo di sushi viene chiamato narezushi ed è ancora molto apprezzato nella zona di Tokyo e dintorni. 

Nel XVII secolo invece si cominciò ad aggiungere aceto di riso per abbreviare i tempi di fermentazione del riso e il pesce utilizzato veniva principalmente marinato o cotto.

Da queste preparazioni ci si può direttamente collegare al sushi che noi tutti conosciamo, infatti la base è la medesima, cioè riso bianco cotto tradizionalmente, con il quale vengono combinati diversi ingredienti sia cotti che crudi; questo compito è svolto da veri e propri maestri, esperti in questa antica e complessa arte che è la preparazione del sushi.

Detto questo, la prossima volta che penserete a questo piatto così semplice e con ingredienti così sani e genuini, sarà un po’ come tornare indietro nel tempo, in un luogo così suggestivo come il Giappone.. Ma rimanendo a Milano! 

   
 

Annunci

5 thoughts on “Il sushi meneghino: un po’ di storia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...